Marchese: «Pronti al dialogo con Giuseppe Pisapia»

Scritto da , 19 maggio 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Il candidato sindaco di Pellezzano Libera pronto ad un dialogo per il bene del territorio Claudio Marchese apre a Pisapia: «Pronti ad un dialogo» Sala gremita per la presentazione dei candidati e del programma elettorale Claudio Marchese apre a Giuseppe Pisapia. Dopo l’esclusione della lista, infatti, il candidato sindaco di Pellezzano Libera si dice pronto a dialogare su un progetto comune per il bene del territorio ma ad un’unica condizione, sottolinea: «che ci sia spazio solo per un progetto programmatico legato esclusivamente al bene della comunità». «Come ho sottolineato già nei giorni scorsi – spiega Marchese – sono dispiaciuto per l’esclusione di Pisapia perché in una competizione elettorale sana e leale è un danno per la democrazia. Tuttavia siamo disponibili a non disperdere un patrimonio di idee che potrebbe trovare una casa comune con il nostro programma. L’importante – conclude il candidato sindaco di Pellezzano Libera – è che non siano anteposti al bene comune ragionamenti e dinamiche diverse». Da qui, dunque, un ragionamento di disponibilità per confrontare idee e programmi ma, avverte il candidato alla carica di primo cittadino «del tutto disinteressato. Sono dispiaciuto per questa vicenda e mi sento di offrire una mano in maniera totalmente disinteressata perché se avessi voluto fare un ragionamento egoistico, allora potrei solo trarne vantaggio». «Credo che possa essere caduta per il bene dei cittadini non per altro ma, per il momento, concedo il beneficio del dubbio», spiega Marchese durante il primo comizio pubblico, parlando di accordi non giunti a termine: «All’improvviso è uscito un coniglio dal cilindro che avrebbe dovuto fare accordi con uno dei candidati sindaci. Sui giornali si è parlato di accordo non rispettato e questo mi lascia perplesso – prosegue il candidato sindaco – poiché è sempre la stessa persona che fa questo». Intanto, ieri sera, al circolo Galdi di Coperchia, gremito di persone, Claudio Marchese ha ufficialmente dato il via alla campagna elettorale, con la presentazione dei suoi candidati al Consiglio comunale. «Occorre capire quali sono le cose realizzabili e quali possono aspettare ma, attenzione, bisogna anche vedere se sono realizzabili e se non c’è un’impossibilità di fondo a noi ignota», ha esordito Marchese ad inizio comizio, elencando i punti più importanti del suo programma elettorale. «Non possiamo assistere a questo scempio di buche per strada che danneggiano le auto», prosegue Marchese passando poi a puntare l’attenzione sulle scuole, grazie ad una collaborazione con l’Università per un censimento e delle verifiche degli istituti scolastici presenti sul territorio, garantendo così la sicurezza degli studenti. E ancora, interventi sulla raccolta differenziata, la mappatura della video sorveglianza collegato strettamente alla sicurezza in città. «Dobbiamo liberare Pellezzano da personaggi che possono essere pericolosi», ha dichiarato, senza evitare frecciatine ai suoi avversari.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->