Luci, 40mila euro per sorvegliarle

Scritto da , 10 Maggio 2015
image_pdfimage_print

“Guardare” le Luci d’artista è costato al Comune di Salerno 40mila euro. E’ questa la somma che l’amministrazione comunale ha liquidato – lo scorso marzo – alle due cooperative sociali “Lavoro vero” e “San Matteo” che, a novembre 2014, si sono aggiudicate l’appalto, suddiviso in due lotti, per i servizi di guardiania delle opere luminose poste nelle piazza cittadine (l’albero di piazza Portanova, la slitta di piazza Giancamillo Gloriosi, la foresta di ghiaccio di piazza Caduti di Brescia e il giardino delle favole della villa comunale). Ventimila euro circa a cooperativa per il periodo di espletamento del servizio – dal 7 novembre al 2 febbraio scorso – di sorveglianza delle principali installazioni luminose della manifestazione invernale della città di Salerno. Il caso della guardiania suscitò anche alcune polemiche dopo la “presa d’assalto” da parte dei visitatori di alcune delle fiabesche luminarie all’interno della villa comunale: una circostanza che fece sorgere più di qualche dubbio in merito alla qualità del servizio reso, anche e soprattutto in relazione alle risorse impegnate per garantirlo. Risorse che, per quanto riguarda la manifestazione Luci d’artista, sono sempre molto consistenti: oltre all’investimento base di oltre due milioni di euro, sono stati già segnati i circa 100mila euro spesi dal Comune per gli straordinari della polizia municipale.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->