L’Ordine dei medici si “schiera” con Longo: «Inopportuni tentativi di interpretazione»

Scritto da , 8 maggio 2018
image_pdfimage_print

“Il Consiglio dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Salerno esprime piena solidarietà ai vertici dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona“ e sottolinea la inopportunità di alcuni tentativi di interpretazione dei fatti relativi alla vicenda del rapimento del neonato, che spettano a organi specifici”. L’ordine dei medici si schiera con l’azienda ospedaliera, tentando di isolarsi dal pensiero di Mario Polichetti e dunque prendendo le distanze da quest’ultimo così come fatto dalle altre sigle sindacali all’interno del San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Che Polichetti stia conducendo una battaglia da solo è oramai noto, ma probabilmente è l’unico che sta provando a cercare una soluzione ai problemi di sicurezza e sorveglianza che gli episodi del passato e questi ultimi ci sottolineano. “Va sottolineata invece la disponibilità e la sensibilità di tutti gli operatori del Reparto di Terapia Intensiva Neonatale del Ruggi – dichiarano in una nota i medici e gli odontoiatri – e dei vertici aziendali nell’assicurare un percorso sereno e normale al piccolo neonato, consentendogli un fisiologico rapporto con la madre, pur nell’ambito di una non fortunata condizione familiare”. E infine il presidente D’Angelo non fa a meno di complimentarsi con le Forze dell’Ordine, che celermente hanno fatto sì che il neonat o venisse ritrovato e portato subito al Ruggi: “Un plauso a tutte le forze dell’ordine per la rapidità e la professionalità dimostrate nella risoluzione felice di questa vicenda – conclude il presidente nella nota ufficiale – che vede una giovane vita inconsapevolmente privata dei momenti felici legati alla nascita e con un futuro probabilmente pieno di incertezze e di difficoltà”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->