Lo sciopero ad Arzano di Amazon

Scritto da , 23 Marzo 2021
image_pdfimage_print

“Per la prima volta i lavoratori di Amazon sono in sciopero per chiedere che vengano garantiti le adeguate tutele contrattuali a tutti lavoratori della filiera, a cominciare dai driver, che subiscono un vero e proprio sfruttamento lavorativi, con orari massacranti e condizioni di lavoro che vanno oltre ogni legalità. Chiediamo la continuità contrattuale e la fine di questo turn-over esasperante nello stabilimento di Arzano”. A dirlo in una nota sono le segreterie di Cgil, Filt-Cgil e Nidil Cgil Napoli e Campania, che hanno partecipato al presidio davanti ai cancelli dello stabilimento Amazon di Arzano.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->