Lista impresentabili: le reazioni politiche sul nome di De Luca

Scritto da , 29 Maggio 2015
image_pdfimage_print
“Chiediamo per il bene di tutta la Campania che De Luca faccia un passo indietro e non si presenti più come candidato presidente della Regione. Chiediamo un atto di responsabilità alpresidente del consiglio e a tutto il Pd”. Lo ha detto Roberto Fico, presidente della commissione di vigilanza parlamentare della Rai. “Dopo che la Commissione parlamentare antimafia – spiega il parlamentare del M5S – ha reso noti i nomi degli impresentabili e leggiamo che c’è De Luca, che è rinviato a giudizio per concussione continuata ed è quindi ufficialmente un impresentabile”. “La Campania – ha aggiunto Fico – ha bisogno di meglio, oggi possiamo votare una lista trasparente, competente, onesta e incensurata e riusciremo a portare queste persone al governo della Regione”.
Di Maio (Vice Presidente Camera): “Pd dica di ‘non votate De Luca’” – Dopo la notizia dell’inserimento di Vincenzo De Luca nella lista degli impresentabili della Commissione Antimafia, “il Pd dovrebbe avere la decenza di dire ‘non votate’ gli impresentabili, anche Vincenzo De Luca, candidato alla presidenza della Regione Campania”. Lo ha detto Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera.
Carbone (Pd): “Bindi sta violando la Costituzione” – Immediata la reazione interna al Pd. Il deputato dem Ernesto Carbone, componente della segreteria nazionale del partito, ha attaccato su twitter Rosy Bindi. “Sta violando la Costituzione – scrive – allucinante che si pieghi la commissione antimafia a vendette interne di corrente partitica”. “Posso non abbassarmi a rispondere?”, replica la Bindi a chi le chiede un commento sulle parole di Carbone.
Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->