Liberi e Uguali, da Eboli parte la campagna elettorale di Conte

Scritto da , 12 febbraio 2018

La campagna elettorale di Liberi e Uguali ha ufficialmente inizio anche nella Piana del Sele. La sala del Cinema-Teatro Italia di Eboli, per l’occasione adibita a palco elettorale, ha consentito ieri mattina a tanti cittadini, simpatizzanti e curiosi, di approcciarsi ufficialmente alle idee proposte dal partito facente capo al Presidente del Senato uscente, Pietro Grasso, in provincia di Salerno. La forte connessione con il territorio ha permesso alla sala di risultare gremita, ed è infatti stato questo il vero carro trainante della discussione politica portata avanti ieri dalle personalità locali e nazionali presenti sul palco. A partire proprio dal Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che da qualche giorno sta muovendosi in giro per la provincia di Salerno accompagnato dal senatore Andrea De Simone: proprio Rossi ha avuto il compito di concludere i lavori pro- ponendo alcuni dei temi programmatici di portata nazionale racchiusi dietro al simbolo di “Liberi e Uguali”, partendo dall’assoluto bisogno di ridare dignità al lavoro, proseguendo con una rapida sintesi delle proposte inerenti la sanità (da tenere presente come diritto universale), le tasse (fisco più giusto), le pensioni (ribadita la necessità di un rientro decoroso per i pensionati), i diritti universali (uguaglianza sul tema, senza escludere nessun cittadino) ed il territorio (con particolare riferimento all’importanza di un sistema che non consenta più il consumo scriteriato dei suoli). Rossi ha concluso il suo intervento parlando della volontà di creare un nuovo partito che funga da trait-d’union per la sinistra: il partito del lavoro, una casa comune necessaria – secondo il Presidente della Regione Toscana – per una sinistra che voglia definirsi tale. I lavori sono stati aperti proprio da Federico Conte, candidato all’uninominale nel collegio di Battipaglia e capolista alla Camera dei Deputati nel collegio di Salerno per Liberi e Uguali. Conte ha fatto particolare riferimento al programma per la provincia di Salerno elaborato dal comitato provinciale di Liberi e Uguali, non ancora pubblicato ufficialmente ma presentato nel corso della campagna elettorale dai candidati sul territorio provinciale, come affermato proprio nel corso dell’iniziativa. Attenzione puntata sulla proposta di suddividere la provincia in quattro aree omogenee, vere e proprie città-territorio con funzione di ambiti intermedi tra i municipi di cui si com- pongono e la Regione. Spazio, poi, alle proposte di istituzione di un assegno di inserimento per i neolaureati e di defiscalizzazione degli assegni pensionistici per chi risiede e soggiorna nei parchi naturali degli Appennini Meridionali. Per l’ambiente, occhi puntati su un piano integrato per la difesa del suolo, delle acque e dell’aria; su un piano straordinario di investimenti per la manutenzione del territorio e del sistema viario; sull’introduzione e re- visione dei PUC focalizzati su restauro, recupero e valorizzazione   dei centri storici; sull’istituzione di una legge regionale che regoli i di- stretti di sviluppo; e, in generale, su misure di Green economy. Di particolare rilevanza l’idea di revisione del sistema sanitario che riduca gli sprechi e non tagli posti letto e personale e un piano di coordina- mento delle attività culturali a Salerno e provincia. In un rinnovato clima di serenità dunque, entra nel vivo la campagna elettorale di LeU in un collegio particolarmente ostico alle sinistre. Nella due giorni che ha visto Rossi protagonista assoluto di incontri ufficiosi ed ufficiali, non è sfuggita ai più attenti la realizzazione di colloqui variegati tra esponenti di Sinistra Italiana (tra cui spiccano Mari e Tavella), con lo stesso senatore De Simone nella serata di sabato presso la sede di Salerno di LeU, in via SS. Mar- tiri. Nei giorni scorsi lo stesso dirigente nazionale di MDP, Massimo Paolucci, si è visto in quel di Salerno. Diplomazie a lavoro, dunque, per recuperare tutte e tutti all’impegno elettorale imminente: l’obiettivo dei dirigenti nazionali delle forze politiche facenti riferimento a Pietro Grasso è quello di raggiungere un buon risultato nel salernitano. A conferma di ciò, anche la presenza di Roberto Speranza, prevista nella giornata di do- mani sempre nella Piana del Sele con appuntamenti nel pomeriggio a Campagna prima (ore 16.00) ed a Vallo della Lucania poi (ore 19.00).

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->