L’equitazione salernitana ricomincia dai ponies

Scritto da , 16 Luglio 2021
image_pdfimage_print

Ai piedi del podio dei Campionati Open d’Italia Pony, la spedizione salernitana composta da Clara Mutarelli e Aloisia Rampolla del C.I.Campano di Giovanni Petrone e Domenico Bruno Citro del “Di Cerbo Ippoteam” di Gianluca Crudele

 

Di Olga Chieffi

I prestigiosi campi dell’Horse Riviera Resort di San Giovanni in Marignano, hanno premiato i tre binomi salernitani iscritti ai Campionati Open d’Italia Pony svoltisi lo scorso week-end. Quasi mille i binomi iscritti, suddivisi in una miriade di categorie, che hanno visto i ponisti spaziare dai primi passi su altezze di cm.40 a salti di cm.120/125 del Criterium Future, con gare che hanno salutato anche le combinate con dressage e lo stile. Clara Mutarelli, portacolori del C.I Campano di Giovanni Petrone, nel Trofeo Debuttanti Classe C LBP su ostacoli di cm.80, con il suo pony Number 3, ha ben difeso il suo alloro regionale, sbaragliando la concorrenza più numerosa. Su ben 129 partenti si è classificata terza il primo giorno e quinta il secondo, conducendo la classifica provvisoria. Nella fase finale una barriera le ha impedito di salire sul podio, piazzandosi ottava nella classifica tricolore. L’altra allieva del C.I.Campano, che conta tra gli istruttori anche  Isabella Amato, Aloisia Rampolla su Mary Poppins, anch’ella oro ai regionali, è partita nella Categoria Trofeo Avviamento classe LBP su altezze di cm.70. Con una partenza timida il primo giorno, classificatasi quinta il secondo giorno, risaliva la classifica con un primo posto nella fase finale, che le ha consentita di piazzarsi alla fine ai piedi del podio. Tra i primi dieci, un altro salernitano, Domenico Bruno Citro, appena dodicenne, il quale su Indian Mist, ha affrontato le altezze di cm.115 della Categoria Emergenti classe DCP. Allievo di Gianluca Crudele, e portacolori del “Di Cerbo Ippoteam”, anche Domenico ha fatto onore  al suo bronzo regionale, con una monta pulita, all’italiana, come le amazzoni bianco verde. Questa tre giorni al Riviera Horses, dove, ha confessato, Giovanni Petrone, non si aspettava tanta partecipazione, tanta attenzione ai piccolissimi e tanti splendidi ponies, è solo il punto di partenza di una stagione che continuerà con la preparazione per le Ponyadi, che si svolgeranno dal I al 4 settembre, presso gli impianti dell’Arezzo Equestrian Center.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->