“Le stupidaggini della Meloni hanno frenato la campagna vaccinale”

Scritto da , 14 Settembre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

“La campagna di vaccinazione ha subito forti ritardi nelle ultime settimane sia per una comunicazione sgangherata fatta dal Governo nazionale quando è cominciata la stagione dei richiami, sia per una campagna totalmente irresponsabile messa in atto da alcune forze politiche, Lega e Fratelli d’Italia, che è stata in queste settimane un esempio di irresponsabilità e anche di stupidità”. Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, spiega così il rallentamento sulla campagna di vaccinazione, che comunque da noi ha fatto registrare numeri importanti specie per quanto riguarda i docenti e il personale scolastico che sono quasi tutti vaccini e per gli studenti “Il 75% degli alunni delle scuole superiori si sono vaccinati, dobbiamo lavorare un po’ di più sugli alunni delle scuole medie, ma stiamo procedendo nella giusta direzione e questo ci lascia bene sperare per un buon anno scolastico da vivere in presenza ed in sicurezza. Procederemo, comunque, con i tamponi molecolari nelle classi sentinella e manterremo alto il livello di attenzione e controllo. La situazione, in ogni caso, è incomparabilmente migliore rispetto a un anno fa. Dobbiamo insistere”. Poi tornando a chi ha remato e rema tutt’ora contro i vaccini ed il green pass, il Governatore prosegue… “Mi è capitato di ascoltare in questi giorni le dichiarazioni della Meloni – ha aggiunto De Luca – è l’esempio della banalità pura. Faccio fatica a capire come si possa dire ‘possiamo essere d’accordo con la campagna vaccinazione, ma siamo contrari al green pass perché questo limita la libertà’. Concretamente vorrei capire cosa significa. Vorrei chiedere a Meloni: che dovremmo fare? Il green pass decide che chi lavora in una mensa ospedaliera, anche se non dipendente del sistema sanitario nazionale, deve essere vaccinato e deve esibire il certificato, altrimenti può trasmettere il contagio. Chi guida un autobus dove saliranno centinaia di ragazzi che vanno a scuola deve essere vaccinato. Il green pass è questo”. Il presidente De Luca prosegue ancora… “ci sono esponenti politici che stanno dicendo agli italiani che chi ha funzioni tali da diffondere il contagio può essere non vaccinato. Sono ripetizioni che finiscono per avere poi un’influenza sulla campagna di vaccinazione, quindi è bene riprenderla con determinazione, anche perché abbiamo registrato in questo anno e mezzo ricadute psicologiche sulla popolazione più giovanile estremamente rilevanti. Anche da questo punto di vista abbiamo necessità di tornare a vita normale, ma ci torniamo se siamo responsabili. Più di quanto fatto in Campania non era possibile fare”. E sul green pass “una volta tanto il Governo sta prendendo decisioni tempestive lo vogliamo contestare. L’estensione del green pass deve essere applicata a tutti quelli che entrano nelle scuole, negli ospedali e nei luoghi di assembramento e così via”. E sulla visita a Salerno di Di Maio e sul fatto che non abbia sferrato alcun attaccocontro il governatore, risponde ironico… “Avete visto tutti che sono commosso…”.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->