Le indagini proseguono: rilevate le impronte digitali

Scritto da , 17 giugno 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Continuano le indagini circa la lettera di minacce fatta recapitare all’ex candidata al consiglio comunale di Pellezzano, Biancamaria Siniscalco. Le forze dell’ordine stanno cercando di risalire al mittente della missiva e al momento il cerchio si sarebbe stretto intorno a tre persone, di cui una del territorio di Pellezzano. La Siniscalco, dopo l’esclusione della lista Cambia Pellezzano, con a capo Giuseppe Pisapia, aveva espresso la ferma volontà di sostenere il leader della lista civica Pellezzano Libera, Claudio Marchese, presenziando più volte ai comizi pubblici dell’allora candidato sindaco, oggi all’opposizione dopo la vittoria di Francesco Morra. Al termine di uno degli ultimi incontri pubblici, la Siniscalco aveva rinvenuto nella cassetta postale una lettera che recitava: «Continua a perseverare e a presentarti nelle piazze con il tuo nuovo candidato sindaco e una sera di queste senza che tu possa respirare ti sventriamo». A pochi giorni dalla denuncia sporta dalla donna, gli inquirenti hanno rilevato le impronte digitali presenti sul foglio ma al momento non sono state ancora rese note le generalità anche se uno dei tre responsabili dovrebbe essere un uomo adulto residente a Pellezzano.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->