Lavoratori del Trasporto Pubblico Locale, pronta la campagna vaccinazione

Nel rispetto del Piano vaccinale nazionale e delle priorità stabilite per fragili e anziani, con la speranza che le forniture saranno sufficienti ad accelerare al massimo la somministrazione a tutti i cittadini, su indicazione del Presidente Vincenzo De Luca stiamo organizzando presso la sede di EAV a Porta Nolana un grande centro vaccinale, con una capacità di somministrazione di centinaia di dosi al giorno, al servizio dei lavoratori del Trasporto Pubblico Locale. Lo scrive il Presidente della Quarta Commissione regionale Luca Cascone

Una volta conclusa la campagna vaccinale per i soggetti prioritari, questa scelta – in linea con il “Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2/ Covid-19 nei luoghi di lavoro”. siglato da Ministero del Lavoro e Ministero della Salute con le Parti Sociali – consentirà di vaccinare i lavoratori del settore del TPL senza rallentare la pianificazione vaccinale delle ASL, in quanto il centro sarà autonomo, con personale a carico dell’azienda e formato specificatamente, e vi si potranno vaccinare, oltre i dipendenti dell’EAV, tutti i dipendenti delle altre aziende di trasporto che vorranno aderire al progetto.

Un ringraziamento al Presidente Umberto de Gregorio che si sta impegnando per far trovare la struttura pronta già per la fine del mese di aprile, in modo da poter avviare le procedure di accreditamento e registrazione in attesa che le forniture di vaccini siano sufficienti a far partire questo importante progetto che darà risposta ad un segmento di lavoratori sempre in prima linea e che durante tutta la pandemia ha continuato ad effettuare il proprio lavoro a contatto con tanti utenti quotidianamente.