Laurino, il borgo cilentano ancora poco conosciuto ma tanto apprezzato

Scritto da , 26 Febbraio 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Fusilli elaborati, ricotta, olio d’oliva. Sono i prodotti tipici di Laurino, caratteristico borgo cilentano protagonista di Speciale Week end, la rubrica del quotidiano Le Cronache in collaborazione con Gusto Italiano e la Claai Salerno. A raccontare i prodotti tipici di questo paese del Cilento è Alfonso Filizzola. Causa pandemia, la parola d’ordine è turismo di prossimità. Cosa offre Laurino a questi turisti? “Sotto l’aspetto turistico c’è da scegliere. Laurino fa parte del comprensorio del Cervati, la vetta più alta della Campania e noi siamo nella parte iniziale, dal lato del Cilento. Si tratta dell’area Cervati, percorso del fiume Calore che nasce sul monte Cervati, si immette poi nel Sele. Laurino è seconda soltanto all’area di Capaccio, diviso tra collina e montagna, molto accogliente e – sotto l’aspetto storico – ha molto da raccontare.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->