L’attacco di Roscia: “Luci d’Artista, una follia sanitaria che costerà al Comune 800mila euro”

Scritto da , 7 Ottobre 2020
image_pdfimage_print

“Le Luci d’Artista sono una follia sanitaria che costerà al Comune di Salerno 800mila euro”. Parla così Antonio Roscia, dirigente di Fratelli d’Italia che punta il dito contro l’amministrazione comunale per la manifestazione natalizia. “Dice che che non si può rinviare perché aiuta i commercianti, dice che si farà in edizione ridotta, solo nelle vie principali – ha aggiunto Roscia – A parte il fatto che le tasse le pagano anche i commercianti delle strade secondarie, io penso che quest’anno Luci di Artista vada assolutamente rinviata”. Per il dirigente locale di FdI le luminarie creeranno inevitabilmente “assembramenti pericolosissimi e rischi di contagio ad ogni passo. I commercianti? Diamo a loro gli 800.000 euro, direttamente e senza intermediazioni – ha poi aggiunto – Io penso che un bonifico sul conto corrente di un operatore in crisi sia la cosa più efficace in questo periodo. Anzi, io chiederei alla Regione di finanziare il progetto e aumentare il plafond. Si chiama Rasoio di Occam: date le condizioni di partenza, la soluzione migliore è quella più semplice”. er.no

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->