L’assessore Caramanno: «Dobbiamo fare di più»

Scritto da , 23 Maggio 2019
image_pdfimage_print

“E’ vero, occorre incrementare spazi e impianti sportivi in città. E’ vero, possiamo fare ancora di più”. Questa la replica dell’assessore allo sport, Angelo Caramanno, all’indomani dell’appello-denuncia di Marina Manconi, avvocato nonché madre di un giovane atleta dell’Hippo Basket Salerno, a proposito della carenza (nel caso in questione) di zone playground per il gioco del basket. Nei giorni scorsi Manconi si è fatta portavoce del disagio di un gruppo di giovanissimi under 14 costretti a spostarsi in altri comuni per praticare sport nel tempo libero, “Gli spazi non mancano in città (si pensi a via al parco del Seminario o al lungomare Tafuri), ciò che manca è investire concretamente nello sport, investire nel futuro dei nostri ragazzi” aveva sottolineato la stessa Manconi. “Che non ci siano abbastanza spazi esterni e interni per soddisfare la domanda di sport che questa città ha è vero” risponde Caramanno. “Fino ad ora abbiamo lavorato con le risorse finanziarie a nostra disposizione. Non si può negare che a Salerno stiamo assistendo a un forte rilancio dello sport come testimoniano i recenti successi delle nostre squadre sportive. Dietro questi successi ci sono i sacrifici delle società ma anche la collaborazione da parte dell’amministrazione comunale. Sono d’accordo sul fatto che si debba fare di più per soddisfare le richieste dei numerosi atleti della nostra città”. Giovanna Naddeo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->