L’arcigay insorge contro l’Asl ed il video su San Valentino

Erika Noschese

«Per San Valentino, dall’Asl di Salerno una bella prova di sessismo». Parla così il presidente di Arcigay Salerno, Francesco Napoli in merito al video lanciato – in occasione della festa dedicata agli innamorati – dall’Asl di Salerno che racconterebbe come, in questa circostanza, «è importante portare con sé il preservativo e ci invita alla prevenzione e alla tutela contro le Its – ha spiegato Napoli – Arcigay Salerno mentre ritiene importante la scelta di cogliere l’occasione per lanciare un messaggio così importante, ribadisce però che il video contiene messaggi sessisti e stereotipati, oltre a focalizzare l’attenzione solo sulle coppie eterosessuale. “Per i nostri amici dell’Asl Salerno ci sono cose che devono fare gli uomini e cose che devono fare le donne». Il presidente è intenzionato, dunque, a chiedere spiegazioni in quanto «questo per noi è un messaggio che avalla stereotipi e pregiudizi, tipo quello della donna che sta lì in attesa delle regalie del proprio partner. Inoltre, cosa più grave, esclude dal novero le coppie omosessuali – continua Napoli. Ci costa ricordare che da anni spingiamo l’Asl a dirci cosa intende fare rispetto al servizio InformAids ed al finanziamento dei percorsi di promozione alla salute e di contrasto alla Its. Da mesi, se non da anni il servizio di counseling e di accompagnamento delle persone sieropositive è depotenziato e di accesso impossibile. Prima di fare un video, pure interessante nelle sue intenzioni, magari l’Asl potrebbe coinvolgere quanti sono impegnati da sempre sul tema evitando gaffe e messaggi che possono essere distorti. Nella giornata chiederemo spiegazioni alla dirigenza su questo ed altro temi importanti per la salute pubblica», ha concluso il presidente Francesco Napoli.