La sanità privata si reinventa nell’epoca dei tagli

Scritto da , 22 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Red.Cul.

In un momento storico particolarmente difficile per la sanità campana, caratterizzato da continue interruzioni delle prestazioni in regime di convenzione con l’ASL, il privato è diventato, grazie ai sacrifici economici e all’inventiva dei vari imprenditori, il vero riferimento per il cittadino paziente del territorio.
Tra i casi virtuosi della sanità salernitana, spicca quello dei Centri Verrengia. Realtà storica – il centro radiologico è stato fondato nel 1952 dal professor Francesco Verrengia – nel corso degli anni, grazie alla visione del professore Domenico Verrengia, ha saputo reinventarsi creando un nuovo brand, i Centri Verrengia appunto, composto da 4 macro aree di attività: radiologia e laboratorio di analisi cliniche nella sede di Corso Vittorio Emanuele, il centro PET-TC Medicina Nucleare di via Sabato Visco (zona San Leonardo), e il centro fisioterapico Kirocenter a Torrione.
Oltre a dotare i centri di apparecchiature tecnologiche all’avanguardia (come l’innovativa TAC Coronarica, presente in via Visco) e di un personale altamente preparato e competente, il professore Verrengia, con il supporto del direttore commerciale Carmine Giordano, ha intuito l’importanza della prevenzione al servizio del cittadino e dei nuovi canali di comunicazione, come i social network, per la diffusione dell’informazione di qualità. Ha aumentato, negli ultimi due anni, l’investimento in programmi di prevenzione con esami gratuiti o a prezzi agevolati per il paziente. Un’attività finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche sanitarie di grande interesse. Tutto questo per rispondere al bisogno di salute dei cittadini, fronteggiando con costi popolari le difficoltà economiche legate alla crisi e dei servizi erogati dal pubblico. Basta pensare all’impatto sulla popolazione generato dalla sospensione delle analisi o dei servizi radiologici convenzionati, e quindi all’impossibilità per i centri diagnostici di accettare impegnativa del medico. Una situazione che i Centri Verrengia non hanno voluto ignorare. Anzi, hanno avviato lo scorso anno una campagna di grande successo dal titolo “Diritto alla Salute”. Tra le iniziative che hanno suscitato maggiore attenzione, anche la campagna di prevenzione sui disturbi della tiroide, con giornate di consulti ed ecografie gratuite sul Lungomare di Salerno, gli aperitivi della salute alla presenza di medici e pazienti nel centro Pet TC Medicina Nucleare. Attualmente, sono attive tre campagne: prevenzione dell’osteoporosi fino al 19 dicembre, dal titolo “la salute delle ossa”, con la possibilità di usufruire di un esame moc (per misurazione quantità di calcio nelle ossa) al costo agevolato di 30 euro, e un consulto gratuito con esperti nutrizionisti e osteopati; la prevenzione della scoliosi con la possibilità di effettuare un consulto gratuito con fisiatri e osteopati; la campagna “Pensiamo al tuo cuore” con esami di prevenzione cardiologica al costo agevolato di 35 euro.
Grande attenzione hanno suscitato anche le campagne sulle intolleranze alimentari, che hanno dato la possibilità a centinaia di salernitani di effettuare un esame fino a pochi anni fa proibitivo dal punto di vista economico. Infine, le numerose partnership attivate sul territorio, frutto del lavoro quotidiano del direttore Carmine Giordano, per promuovere la prevenzione e la salute: con il Marina D’Arechi per fornire assistenza sanitaria alle persone in transito su imbarcazioni, il centro fitness e benessere BefitClub di Salerno, per offrire ai tesserati esami gratuiti, la Farmacia Langone di Bellizzi, Dopolavoro Ferroviario e tanti altri. Grazie a queste attività i Centri Verrengia sono diventati una best practice della sanità locale che, grazie a programmi specifici di prevenzione rivolti alle persone, hanno rispettato in pieno il loro motto “La tua Salute è il Nostro Impegno”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->