La Salernitana che non ti aspetti, vittoria nel derby con un uomo in meno

Scritto da , 3 Luglio 2020
image_pdfimage_print

La partita che non ti aspetti, la migliore post lockdown. Con un uomo in meno la Salernitana ha la meglio della Juve stabia, avendo anche la forza di riportarsi in vantaggio dopo il momentaneo pari delle vespe. Pronti via e il derby con la Juve Stabia prende una brutta piega. Al 5’ Aya stende Canotto e l’arbitro lo espelle. Granata in dieci e pronti forse all’ennesima serataccia. Entra Karo che si piazza in difesa e Jallow una volta sostituito offende l’arbitro che lo espelle in panchina. E invece la banda di Ventura caccia attributi e cuore e con un super Akpa Akpro trova il vantaggio. Juve Stabia stordita e nella ripresa chi si aspetta il crollo granata anche per il gran caldo si trova una squadra che costruisce e spreca almeno tre gol fatti. E cosi le vespe ritornano in partita con Forte. Sembra scritto il destino ma sempre Akpa e Akpro e Gondo costruiscono il nuovo vantaggio all’80’ in contropiede. Le girandole di cambi non variano la sostanza.

SALERNITANA-JUVE STABIA 2-1

SALERNITANA (3-4-1-2): Micai; Aya, Migliorini, Jaroszynski (23′ st Heurtaux); Akpa Akpro, Di Tacchio, Dziczek, Curcio (41′ st Lopez); Kiyine (23′ st Maistro); Gondo (41′ st Djuric), Jallow (12′ st Karo). A disp. Vannucchi, Russo, Billong, Cerci, Capezzi, Giannetti, Cicerelli. Allenatore: Ventura

JUVE STABIA (3-4-3): Provedel; Vitiello (16′ st Ricci), Troest, Allievi; Elia, Calvano (33′ st Addae), Calò, Mallamo (16′ st Mezavilla); Canotto (33′ st Izco), Forte, Cissé (6′ pt Di Mariano). In panchina: D. Russo, Melara, Rossi, Bifulco, Mastalli, Fazio, Tonucci. Allenatore: Caserta

ARBITRO: Fourneau di Roma 1 (assistenti: Fiore e Pagliardini – IV uomo: Illuzzi)

RETI: 23′ pt Akpa Akpro (S), 24′ st Forte (J), 37′ st Gondo (S)

NOTE: Espulso al 4′ pt Aya (S), al 12′ st allontanato Jallow (S) dalla panchina. Ammoniti: Gondo (S), Di Mariano (J), Mallamo (J), Troest (J), Ricci (J), Allievi (S), Calvano (J), Dziczek (S), Maistro (S), Calò (J). Angoli: 3-9. Recupero: 3′ pt – 5′ st

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->