La Roma ferma la rincorsa del Napoli

Scritto da , 29 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Redazione Sportiva

Al 90° Mertens evita la sconfitta realizzando il meritato pareggio ma la Roma porta via un punto che allontana i partenopei dalle vetta della classifiica, con la Juve che ritorna a + 6. L gara parte bene per i padroni di casa. Al 7′ va vicinissima al vantaggio con una fenomenale progressione di Ruiz che salta tre avversari come birilli e serve Insigne all’altezza del dischetto del rigore, ma la sua conclusione è ribattuta in corner da un provvidenziale intervento di Manolas. Il Napoli insiste ma la Roma passa proprio al 15mo. El Shaarawy, sfrutta l’assist di Under e batte Ospina con un destro che vale il prezioso vantaggio. Lo svantaggio scuote squadra di Ancelotti, che alza di una decina di metri il proprio baricentro e si spinge in attacco, sfiorando il pari in ben tre occasioni con Milik, Hamsik e ancora Milik, trovando però sempre un attento Olsen tra i pali. La Roma resiste e per poco non trova la zampata giusta: Al 34′ va vicina al raddoppio con Edin Dzeko, il cui tiro viene parato da Ospina, poi sul rimpallo recupera la sfera e calcia in porta praticamente senza portiere, ma Albiol salva tutto sulla linea, evitando il raddoppio degli ospiti.Nella ripresa l’azione del Napoli si fa arrembante e la Roma ha grandi difficolta’ nel contenere gli attacchi degli azzurri. Quel che continua a mancare agli uomini di Ancelotti, pero’, e’ la precisione sotto porta. Ad ogni tentativo degli azzurri spunta sempre un piede o una gamba dei difensori giallorossi che impedisce al Napoli di finalizzare l’azione e quando gli attaccanti arrivano al tiro sono sempre imprecisi nell’indirizzare il pallone verso la porta di Olsen. La Roma accentua inevitabilmente sempre piu’ il suo atteggiamento speculativo e quando il Napoli attacca, i giallorossi i difendono in alcuni momenti con tutti e undici i propri giocatori dietro la linea della palla. Piu’ passa il tempo, piu’ i tentativi dei padroni di casa si fanno frettolosi e imprecisi. La Roma e’ sempre piu’ arroccata davanti alla porta di Olsen e non prova neanche quasi piu’ a uscire dalla propria meta’ campo. Il pubblico invoca il miracolo che avviene a un minuto dalla fine quando Mertens spunta dal nulla in area di rigore e manda il pallone alle spalle di Olsen. Il Napoli mantiene l’imbattibilita’ interna, ma frena in classifica e torna a sei punti di distacco dalla Juve. Ma per come si era messa la partita deve considerarlo un punto guadagnato. Alla Roma resta il rimpianto di essere andata vicinissima al colpo grosso sfumato a una manciata di secondi dalla conclusione

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->