La resilienza 3.0 raccontata da Massimiliano Gallo

Scritto da , 19 Novembre 2021
image_pdfimage_print

di Rosa Pia Greco

Tutto pronto al Teatro Delle Arti di Salerno per l’inizio della stagione teatrali 2021/2022. Dopo un anno e mezzo di stop, a causa della pandemia, finalmente si riapre il sipario della struttura di via Guerino Grimaldi, diretta da Claudio Tortora. Primo appuntamento sabato 20 (ore 21) e domenica 21 novembre (ore 18,30) con Massimiliano Gallo che sarà protagonista di “Resilienza 3.0 – Comiche istruzioni per risorgere da un disastro”. L’attore (in scena con Pina Giarmanà, Shalana Santana, Arduino Speranza), racconterà le difficoltà che tutti abbiamo dovuto vivere durante periodo di quarantena da covid19. E lo farà in modo simpatico, divertente, mettendo a nudo i nostri difetti e le anche le nostre paure. I selfie fatti negli angoli più disparati dell’appartamento; la privacy inesistente nelle famiglie più numerose; una chiusura obbligata in 60 metri di casa; le paure, la noia, l’immobilità, la voglia di evadere, tra una lezione online e una palestra fatta in casa, in una condivisione difficile degli spazi vitali. Questo e tanto altro sarà raccontato sul palco del Teatro Delle Arti in uno spettacolo davvero da non perdere. Massimiliano Gallo, tra poco al cinema nel film di Sorrentino “E’ stata la mano di Dio”, presenta una nuova versione dello spettacolo con la formazione storica di Resilienza 2.0, insieme al Maestro Mimmo Napolitano al pianoforte, Davide Costagliola al contrabbasso e Giuseppe Di Colandrea al clarion; esorcizzando con umorismo il periodo piu’ complicato per il mondo intero. I biglietti per assistere allo spettacolo sono in vendita presso il botteghino del Teatro delle Arti, info 089/221807. L’accesso in teatro è consentito solo per coloro che sono in possesso di green pass. E’ obbligatorio l’uso della mascherina PRIMA DELLA PRIMA Con la ripresa della stagione teatrale del Delle Arti, riprendono anche gli incontri – dialogo con gli attori protagonisti. E così sabato 20 novembre alle ore 19, con ingresso libero (obbligo di mascherina e green pass) “Prima della prima”, Massimiliano Gallo, incontrerà e dialogherà con il suo pubblico. Moderano Monica De Santis ed Olga Chieffi. Figlio d’arte (il padre era Nunzio Gallo), è fratello minore dell’attore Gianfranco Gallo e zio dell’attore Gianluca Di Gennaro. Massimiliano Gallo debutta a teatro all’età di cinque anni e a dieci è già protagonista di diversi telefilm per bambini girati per la Rai. Conseguito il diploma, comincia a recitare presso la Compagnia di Carlo Croccolo. Nel 1988 fonda, insieme al fratello Gianfranco, la “Compagnia Gallo” che vanta numerosi successi teatrali come la Francesca da Rimini diretta da Aldo Giuffré. Nel 1997 Carlo Giuffré lo sceglie per interpretare Mario Bertolini, ruolo che fu di Peppino De Filippo, in Non ti pago di Eduardo De Filippo. La stagione successiva interpreta Nennillo in Natale in casa Cupiello, unica edizione senza Eduardo. Nel 2002 interpreta il “rosso” in C’era una volta…Scugnizzi di Claudio Mattone ed Enrico Vaime, vincitore del Premio E.T.I. Miglior Musical Italiano. Nel 2006 con Vincenzo Salemme è il Bello di papà. Successivamente recita in una commedia in due atti sempre di Vincenzo Salemme La gente vuol ridere. Nel 2009 Marco Risi lo sceglie per Fortapàsc, nel quale interpreta il boss Valentino Gionta. Nel 2010 è Salvatore in Mine vaganti di Ferzan Özpetek. Nel 2008 esordisce sul grande schermo a seguito di un provino per il film Fortapasc ambientato sulle vicende del giovane giornalista Giancarlo Siani, provino fatto con il regista Marco Risi ed il produttore Gianfranco De Rosa a Napoli presso gli uffici della Rapa FILM service proposto dalla casting director Stefania Valestro. Nel settembre 2011 esce al cinema Mozzarella Stories di Edoardo De Angelis. Nel 2011 recita in La kryptonite nella borsa di Ivan Cotroneo. Al teatro e al cinema alterna la radio e la televisione. Incide due dischi raccolta, il primo dedicato a Titina De Filippo e il secondo a Raffaele Viviani. Nel 2015 è tra i protagonisti di Per amor vostro di Giuseppe Gaudino, con Valeria Golino vincitrice della Coppa Volpi a Venezia. L’anno seguente è il capitano della nave di Onda su onda, la terza regia di Rocco Papaleo. Nel 2019 è Pietro De Ruggeri nella serie RAI Imma Tataranni – Sostituto procuratore. Dal 2017 è il commissario Luigi Palma ne I Bastardi di Pizzofalcone.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->