La prima volta senza Andrea Volpe

Scritto da , 27 Luglio 2020
image_pdfimage_print

E’ già quasi il tempo di Fabula. Poco più di un mese all’avvio dell’undicesima edizione del premio Fabula che partirà ufficialmente il prossimo 2 settembre e durerà fino al quattro. Ma ci saranno novità, e grandi pure. Sul palco, per la prima volta, non ci sarà lo storico conduttore, ideatore e trascinatore del premio. Andrea Volpe, infatti, sarà costretto a passare la mano, restando accuratamente dietro le quinte per esigenze elettorali. Sarà, infatti, candidato alle Regionali del 20 e 21 settembre e per evitare di inficiare il regolare svolgimento delle operazioni di voto sarà costretto a oscurarsi anche volontariamente. E la novità, secondo i bisbigli di questi giorni sarebbe anche più che grande, perché alla conduzione dell’atteso premio di scrittura per i più piccoli ci potrebbe essere la coppia comica Gigi e Ross. Nulla di ufficiale, ma il bisbiglio è sempre più insistente, anche perché la coppia comica è praticamente di casa al Fabula. «Nulla è stato ancora deciso. – afferma il direttore artistico Andrea Volpe – Nemmeno su Gigi e Ross cui sono legato da una profonda amicizia ultradecennale. Di tempo per ovviare a quella che sarà la mia sostituzione forzata ce n’è ancora ». Intanto, per la prima volta in assoluto il Fabula resterà orfana del suo pigmalione, di chi ha creduto con forza alla bontà della manifestazione. «Sarà chiaramente un’edizione ridotta per l’emergenza esistente sul nostro territorio. – riprende Andrea Volpe – Ma anche un’edizione che sfrutterà al massimo tutti i canali multimediali che la rete potrà offrire. Certo, ci saranno i ragazzi alla manifestazione ma osservando rigidamente tutti i protocolli di sicurezza possibili ma la vera novità che ci saranno anche collegati i loro colleghi dalla rete». Il tema della videoconferenza sarà dominante, dunque, alla prossima edizione del Premio Fabula. «I laboratori saranno completamente rinnovati e saranno coordinati da Concita De Luca mentre gli incontri saranno interattivi». Sembra si stia definendo anche la lista dei superospiti a iniziare proprio dalla coppia Gigi e Ross, fino a Francesco Gabbani e arrivando al nipote e figlio d’arte, Leo Gassman. Ma altri ancora, anche se vige il più assoluto riserbo. Ma è tempo anche di qualche curiosità, con lo stesso Volpe che la rivela. «E’ il festival della scrittura per ragazzi. – riprende – Ricordo che agli inizi era una tragedia far partecipare i ragazzi con propri scritti. Dovevo pregare i genitori di farli partecipare. Adesso è il contrario, sono costretto a chiudere le iscrizioni per le tante adesioni che riceviamo. Segno che la manifestazione è cresciuta. Tanto che alcuni ragazzi che hanno partecipato alla prima edizione in questa faranno addirittura parte della giuria. E molti di loro ne hanno fatto anche un percorso professionale. Forse vuol dire che ci avevamo visto lungo».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->