La Mobile al Comune, acquisiti atti di “Agropoli Cilento Servizi”

Scritto da , 18 Giugno 2019
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Acquisito tutto il materiale informatico della Agropoli Cilento Servizi. Si tratta soprattutto di file contenuti nei pc del comune di Agropoli e che, ieri mattina, su disposizione del sostituto procuratore del Tribunale di Vallo della Lucania, gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Salerno agli ordini del vice questore aggiunto Marcello Castello, hanno acquisito. La diposizione del magistrato della Procura di Vallo della Lucania rientra nell’ambito dell’inchiesta, avviata qualche tempo fa, relativa relativa ai rapporti tra il Comune e l’Agropoli Cilento Servizi. I controlli hanno riguardato i pc dell’Ente al fine di acquisire ulteriori materiali in merito ad alcuni affidamenti di servizi ed assunzioni eseguite dalla società speciale. Era il 6 maggio scorso quando gli uomini della Mobile di Salerno varcarono per la prima volta l’uscio del palazzo di città di Agropoli su disposizione della Procura di Vallo della Lucania. La Agropoli Cilento Servizi è nata 11 anni fa durante l’Amministrazione guidata dal sindaco Francesco Alfieri, nel 2008 e Adamo Coppola allora assessore al Bilancio (oggi primo cittadino), che curò la fase di start up. L’obiettivo era quello di affiancare alla “macchina comunale” uno strumento operativo più agile, con una connotazione manageriale, finalizzato all’espletamento dei servizi di manutenzione fino ad allora affidati a cooperative esterne. Inizialmente, svolgeva servizi di manutenzione dei beni comunali, attraverso l’impiego di circa quindici dipendenti. Nel tempo è cresciuta, sia per numero di servizi curati che per dipendenti. Attualmente, con 80, dipendenti, la Agropoli Cilento servizi si occupa della manutenzione delle strade, delle affissioni, i servizi cimiteriali, della pulizia di uffici comunali e spiagge, della manutenzione del verde pubblico, del controllo della sosta a pagamento, guardiania e ormeggio porto. A questi si sono aggiunti,poco tempo fa, anche una parte dei servizi sociali e la gestione dei verbali al Codice della strada. E, nella mattinata di ieri, l’attenzione è stata focalizzata anche sugli autovelox di Agropoli. Gli agenti della Polstrada di Vallo della Lucania hanno effettuato una serie di controlli al fine di verificare la regolarità della cartellonistica posizionata nei pressi dell’apparecchio posto tra gli svincoli Agropoli Nord e Agropoli Sud. L’autovelox era finito al centro di una richiesta di chiarimenti da parte del Senatore Francesco Castiello per verificarne la legittimità, in particolare dopo il passaggio della competenza della Cilentana dalla Provincia all’Anas.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->