“La mia una battaglia di identità e verità”

Scritto da , 23 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

“La mia sarà una battaglia di identità, di merito e di verità. Sia d’accordo o meno il mio partito. Su tutto”. Sembra avere le idee chiare il parlamentare salernitano di Forza Italia Gigi Casciello che, a circa sei mesi dalle elezioni amministrative, si oppone con fermezza all’idea di una lista civica che comprende anche esponenti vicini, almeno alle scorse elezioni regionali, all’attuale governatore Vincenzo De Luca. “Nel 2006 il centrodestra a Salerno al ballottaggio a sindaco di Salerno tra De Luca e Andria decise di sostenere il primo perché il secondo era il candidato di De Mita e Bassolino – ha ricordato Casciello, attraverso i suoi canali social – Fu una scelta sbagliata: oggi ci saremmo risparmiati (tra l’altro) giovanotti inadeguati con stipendi ed incarichi mortificanti per quanti meriterebbero di più e meglio, milioni rientrati dal Lussemburgo (impunemente) e appartamenti al Crescent intestati a terzi”.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->