La maître de ballet Cristina Amodio a Salerno

Due giorni intensi di danza si sono tenuti il 12 e 13 giugno al Polo Nautico di Salerno in occasione di Dancing on stage, l’ evento dedicato alla danza a cui hanno preso parte allievi di tutte le età e grandi maestri di fama internazionale. Tra i docenti anche Cristina Amodio, maître de ballet e figlia del grande coreografo Amedeo Amodio “Sono davvero felice si essere qui, in questa bellissima città. E’ stato davvero emozionante poter incontrare questi ragazzi, che hanno voglia di ricominciare dopo questi quasi due anni, in cui sono rimasti chiusi in casa rinunciando a coltivare la loro passione.” A margine della kermesse arriva anche il ricordo della danzatrice per la grade étoile Carla Fracci, scomparsa di recente “Io e mio padre abbiamo preso parte ai funerali di Carla, ed è stato un momento molto toccante. Eravamo tutti lì, tutti noi danzatori che abbiamo avuto il privilegio di danzare con lei e conoscerla, per dimostrarle ancora una volta la nostra immensa riconoscenza per ciò che è stata e sarà per sempre. Custodisco gelosamente nel mio cuore il ricordo degli anni in cui ho lavorato con lei all’ interno della sua compagnia. Credo che la sua grandezza risiedesse nell’ essere stata la danzatrice di tutti. E’ stata una étoile insuperabile, eppure ha danzato per tutti, sempre senza risparmiarsi mai, anche per i piccoli teatri fino ad arrivare poi ai programmi televisivi, sempre con una disarmante umiltà e semplicità”. L’ evento Dancing on stage: una full immersion con grandi maestri della danza per vivere ..un’altra “emozione”! Due giorni dedicati alla danza Classica, Modern, Street Jazz, Modern Jazz, Jazz Funk, Hip-Hop, House, Heels e altro ancora, suddivisa nei livelli principiante/intermedio/avanzato. In un momento critico per il settore artistico e culturale, la manifestazione tersicorea ha lanciato un segnale di ripresa e speranza. Sono state ovviamente attuate tutte le misure di sicurezze: classi di numero ridotto, sale sanificate, protocolli di distanziamento, gel igienizzante a disposizione e misurazione della temperatura. L’ evento che vede la direzione artistica di Carmine Landi, è nato con l’intenzione di arricchire il bagaglio culturale di nozioni e fondamenti sia tecnici che pratici e stimolare la sensibilità degli allievi, attraverso lo studio con maestri di chiara fama italiana ed internazionale, teatrale e televisiva. Una imperdibile occasione per gli allievi danzatori che hanno avuto la possibilità di apprendere elementi tecnici che gli consentiranno di compiere sequenze coreografiche più complesse ed articolate e di migliorare attraverso l’insegnamento dei maestri ospiti la qualità di movimento, proponendo la propria sensibilità, di vivere nuove “emozioni”, valorizzando il proprio talento.