La magistratura indaga sulle cause della frana

Scritto da , 20 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Francesco Carriero

La magistratura salernitana pone la sua lente d’ingrandimento sulla Statale 18, interrotta da una frana nel mese di febbraio. le toghe stanno infatti verificando quali cause hanno provocato lo smottamento, a poco meno di un anno da un evento franoso identico che costrinse le autorità ad inibire il tratto di strada che collega Salerno a Vietri sul Mare, al traffico. A rivelarlo è il procuratore aggiunto del Tribunale di Salerno Erminio Rinaldi, coordinatore del pool di magistrati che si occupa di reati ambientali. Il togato a mergine di una conferenza ha, infatti, dichiarato: «Stiamo cercando di capire cosa è accaduto. Si possono addebitare responsabilità ai proprietari del costone solo se gli eventi erano prevedibili e quindi evitabili. Vogliamo capire anche perché si è ripetuta questa frana nonostante gli interventi dello scorso anno. Se alla fine scopriremo che le cause sono accidentali, ossia dovute ad eventi climatici o alla natura stessa del terreno non potremo addebitare responsabilità a nessuno. Non è facile capire, nell’immediato, quali siano le reali cause o concause del fenomeno franoso, in quanto possono essere intervenuti anche agenti esterni, come ad esempio il passaggio dei treni o il traffico intenso». Intanto si è tenuto, ieri mattina, un nuovo vertice tecnico per concordare le ultime modalità di intervento sui costoni interessati dalle frane in via Croce. Su richiesta del direttore dei lavori è stata predisposta la chiusura totale dell’arteria per sabato pomeriggio. Dalle ore 14 alle 19, infatti, l’ex statale 18 – nel tratto che collega Vietri sul Mare a Salerno – sarà completamente inibita alla circolazione stradale che riprenderà successivamente fino alle 22,30. Il Comune di Salerno, per le ore interessate dai particolari lavori di messa in sicurezza, ha predisposto anche lo sgombero del parcheggio sottostante di via Ligea, nei pressi del campetto di calcio. Stando all’intervento si tratta di un masso pericolante che mina la sicurezza della strada sottostante e che l’impresa dovrà rimuovere. Inoltre su richiesta dell’amministrazione comunale di Vietri sul Mare, ieri rappresentata durante il vertice dall’assessore ai trasporti e polizia locale Vincenzo Alfano, è stato prolungato l’orario di apertura del senso unico alternato di circolazione. A partire da oggi, infatti, sarà possibile circolare lungo la strada fino alle 22,30. Questo per consentire il transito dell’ultima corsa della linea numero 1 del Cstp, in partenza da Salerno alle ore 22,10. Resta confermata, fino a nuovi sopralluoghi tecnici, la chiusura notturna dell’indispensabile arteria di collegamento.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->