La Gelbison non sfonda, la Sarnese si prende il derby

Scritto da , 15 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Omar Domingo Manganelli

GELBISON-SARNESE 0-1 GELBISON (3-5-2): D’Agostino; Manzillo, De Angelis, Mejri (51′ Passaro); Hutsol (83′ Tandara) Esposito (83′ D’Angiolillo), Cammarota (70′ Merkaj) Uliano, Pipolo (51′ Della Valle); Rossi, Evacuo. A disp. Viscido, Pascuccio, Ferraioli, Ravanelli. All. De Felice SARNESE (4-4-2): Mennella, Pantano, Girardi, Tortora, Siciliano; Cassata (87′ Cacciottolo), A.Sannia, Langella, Sorriso (58′ Varriale); Sellitti (79′ Pianese), Maione. A disp. Montella, S.Sannia, Muollo, Caruso, Cinque, Barra. All. Cusano ARBITRO: Gigliotti di Cosenza. Assistenti: Rispoli-Rinaldi MARCATORE: 26′ Sellitti NOTE: Spettatori 300 circa. Giornata nuvolosa. Terreno di gioco in perfette condizioni. Ammoniti: Sorriso, A.Sannia (S); Uliano (G). Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t. VALLO DELLA LUCANIA – È stato un derby agguerrito quello andato in scena al “Morra” di Vallo della Lucania tra la Gelbison che, voleva confermare il suo straordinario momento di forma, e la Sarnese, che esce rinvigorita dal match acciuffando una vittoria importantissima che la riproietta in una zona di classifica meno calda. La Cronaca: la partenza è tutta di marca cilentana. Al 5′ capitan Manzillo calcia da lontano ma la sua conclusione termina a lato. Al 13′ è Esposito a rendersi pericoloso con una delle sue consuete incursioni in area da rigore, ma la sua conclusione trova il muro della difesa Sarnese a ribattere. La partita continua a farla la Gelbison che tra il 15′ e il 18′ impensierisce per ben due volte Mennella, prima con un colpo di testa di Evacuo e poi con una conclusione di Pipolo, ma in entrambi i casi, l’estremo difensore ospite è attento. All’improvviso la fiammata della Sarnese rischia di far saltare il banco, è il 20′ quando Maione dalla distanza colpisce il palo che fa tremare il “Morra”. La Gelbison reagisce e al 24′ è Mejri a colpire il palo per i suoi e a far strozzare l’urlo in gola ai propri tifosi. La partita è avvincente e dopo un rapido contropiede, al 26′ la Sarnese guadagna un calcio d’angolo. Dalla bandierina va capitan Sannia che mette in mezzo un pallone sul quale si av venta Sellitti che, complice anche la dormita della retroguardia rossoblù, realizza il gol del vantaggio ospite. Dopo 200′ la Gelbison torna a subire una rete e questa volta la squadra di De Felice accusa il colpo e appare stordita. Non accade nulla di rilevante nei restanti 20′ di gioco, così all’intervallo si va con il prezioso vantaggio della Sarnese. Nella ripresa parte forte ancora la Sarnese che con Maione va vicina al gol del raddoppio, ma D’Agostino è prodigioso e respinge in angolo. I segnali per De Felice sono inequivocabili, c’è bisogno di maggiore spinta, così al 51′ il mister dei cilentani manda dentro Passaro e Della Valle al posto di Mejri e Pipolo. La Gelbison cerca lo spunto giusto e tra il 63′ ed il 66′ prima Esposito e poi De Angelis sugli sviluppi di calcio d’angolo si rendono pericolosi, ma Mennella e la difesa Sarnese scampano il pericolo. Al 70′ De Felice a sorpresa toglie dalla contesa il gioiellino Cammarota, inserendo un altro esterno offensivo come Merkaj e passando ad un offensivo 3-4-3. La Gelbison spinge alla ricerca quanto meno del pareggio, e Rossi al 73′ va vicino, con una radente conclusione che si spegne a pochi centimetri dal palo. Si entra, così, negli ultimi 10′, ribattezzata ormai come la famosa “zona Gelbison”. E all’81’ l’occasione ghiotta capita sui piedi di Passaro che trova però sulla sua strada uno strepitoso Mennella che gli nega la gioia del gol. La Sarnese non esce più dalla propria metacampo, mister Cusano inserisce Pianese per il match winner Sellitti e passa ad un prudentissimo 45-1, la Gelbison replica con l’ingresso di Tandara per Hutsol, finendo con una sorta di 3-2-5, affidandosi ai lanci lunghi in favore di Evacuo e Tandara, e cercando il miracolo. I rossoblu attaccano e Uliano nell’extra time va vicino al colpaccio, ma Girardi si immola e salva il risultato. Così dopo 5′ di recupero, l’arbitro Gigliotti manda tutti sotto la doccia. La Sarnese vince per la prima volta in stagione, non subisce gol per la terza volta di fila e rilancia le proprie ambizioni per una salvezza tranquilla, per la Gelbisonsi tratta del primo stop stagionale.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->