La Cisl Fp scrive al governatore: “Assunzione diretta tirocinanti”

Scritto da , 14 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

A schierarsi contro la seconda prova scritta anche la Cisl Fp che esprime tutto il suo disappunto in una lettera inviata al governatore Vincenzo De Luca, all’Anci Campania, ai sindaci che hanno aderito al Piano per il lavoro della Regione Campania; alla Formez. Ad oggi sarebbero in ballo circa 2243 posti per circa 1880 tirocinanti che hanno già svolto due prove scritte ed un tirocinio di dieci mesi, in via di conclusione, con formazione sul campo e a distanza. La Cisl Fp Campania ribadisce che “coloro che hanno superato le prove e sono stati ammessi al tirocinio hanno maturato il diritto all’occupazione stabile nei ruoli delle istituzioni locali”, ha dichiarato il segretario generale, Lorenzo Medici. Da qui la richiesta di eliminare qualsiasi successiva prova al fine della semplificazione e rapidità, in piena sicurezza, e di procedere con l’assunzione diretta di tutti i tirocinanti, i quali tenuto conto del percorso svolto risultano qualificati e pronti a garantire i servizi ai cittadini campani, evitando la paralizzazione delle attività degli enti di prossimità. Intanto, venerdì 16, dalle 10 alle 13, si terrà un presidio di protesta davanti la sede della regione Campania.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->