La chiesetta di San Gaetano in Canalone

Scritto da , 6 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

Questo pomeriggio, alle ore 17, si terrà la presentazione del volume scritto da Aniello Ragone, dedicato ad uno dei topos più drammatici dell’alluvione del 1954

Dai cuori alla penna: La chiesetta di “San Gaetano” in Canalone è il titolo del lavoro di ricerca di Aniello Ragone che verrà presentato questa sera alle ore 17, nel Salone Bilotti presso l’Archivio di Stato di Salerno. Una panoramica sulla piccola chiesetta, sorta per maggiore comodità della popolazione del rione alto di Salerno, dal bozzetto alla distruzione. La chiesetta, vera causa della perdita di molte vite umane e non durante la terribile alluvione del 1954, sarà illustrata attraverso i numerosi documenti archivistici rintracciati che cancellano le inesattezze finora scritte circa la struttura stessa, uniche testimonianze esistenti fino al 1950 circa. All’interno una ricostruzione in mappa della possibile conformazione della chiesetta ottenuta da riscontri catastali e ricordi di testimoni. Il libro è impreziosito dalla copertina realizzata ad hoc dall’artista salernitano Luca Raimondo. Alla presentazione prenderanno parte, oltre all’autore Aniello Ragone, la direttrice dell’Archivio di Stato di Salerno dott.ssa Fernanda Maria Volpe, il relatore dott. Fabio Paolucci, il parroco Don Giuseppe Greco, moderati da Giuseppe Nappo, autore del volume “Canalone 26 ottobre 1954: fango, grida e pianti coprirono Salerno”. Le conversazioni saranno intervallate dalle performance del poeta salernitano Giovanni Caputo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->