«Installare tende in aree prestabilite per i senzatetto»: la proposta del segretario giovanile Sica

Scritto da , 17 gennaio 2018
image_pdfimage_print

Continua il monitoraggio della zona Orientale e delle frazioni collinari di Salerno per tentare di dare una risposta concreta ai disagi vissuti dai cittadini salernitani. Da tempo, ormai la lega-Salvini premier sta monitorando la città per denunciare le sempre più evidenti criticità. Scarsa igiene e clochard in ogni dove sono le situazioni che, al momento, necessitano di risposte immediate. «Ormai Salerno è vittima del degrado; basta farsi un giro nelle periferie e nei rioni collinari per constatare quanto detto, il discorso è sempre lo stesso: fiumi di euro per le Luci d’Artista che animano – se così si può de- finire – il centro di Salerno mentre altre zone vivono nell’abbandono», ha poi aggiunto Santoro, puntando il dito contro la scarsa illuminazione, strade ormai distrutte e furti ad ogni ora del giorno. Il coordinatore cittadino ed il segretario provinciale giovanile, Tiziano Sica, inizieranno ad effettuare attenti controlli nelle zone più colpite dal fenomeno per constatare con foto e video le situazioni che attanagliano la città. Altro punto fondamentale che il segretario giovanile Tiziano Sica vuole affrontare è quello dei senzatetto: «non è ammissibile lasciar che le persone dormano al freddo, considerate le temperature rigide di questi giorni. Non possiamo permettere che accadano altre disgrazie. Occorre intervenire subito». «Una soluzione molto semplice e sicuramente ad effetto è quella di trasformare edifici comunali ormai in disuso in dormitorio per i senzatetto non solo di Salerno ma in tutta la provincia oppure allestire tende in aree stabilite», ha proposto Sica.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->