Iniziano oggi le celebrazioni per San Matteo

Scritto da , 16 Settembre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Inizieranno da oggi le funzioni e celebrazioni in onore del Patrono di Salerno, San Matteo. Niente processione come già detto in passato, il programma prevede per la giornata di domani l’arrivo del Braccio di San Matteo presso il carcere di Fuorni, il 18 settembre all’Ordine dei Commercialisti e il 20 settembre presso la Guardia di Finanza. Da oggi inizieranno le giornate di ascolto e riflessione. Oggi alle ore 19 catechesi “Misericordia Io voglio” a cura della Dottoressa Rosanna Virgili, docente di Sacra Scrittura alla Pontificia Università Lateranense. Il 17 e il 18 settembre alle ore 19, nella sala San Tommaso del Duomo di Salerno tornano, inoltre, le “Giornate Matteane”, presiedute dall’arcivescovo Andrea Bellandi e moderate dalla professoressa Lorella Parente, docente di Teologia Dogmatica presso l’ISSR Salerno. L’evento teologico-culturale sarà utile a (ri)scoprire la propria fede cristiana, alimentando l’impegno di testimonianza. Domenica 19 alle ore 10 alle ore 12 le sante messe festive e alle ore 19 la celebrazione solenne del padre provinciale dei francescani padre Giuseppe Iandorio. Lunedì alle ore 19 celebrazione del perdono per poter partecipare con verità alla festa di martedì con l’Eucaristia Presiede don Roberto Piemonte vicario episcopale per la pastorale. Martedì 21 settembre solennità di San Matteo con le sante Messe nella Basilica alle ore 6:39 11 e nella cripta alle ore 7:30 10:12 con la supplica alle ore 18 in Piazza della Libertà solenne Pontificale presieduto da Sua eminenza Cardinale Pietro Parolin segretario di stato del Santo Padre con celebrato dai reverendissimi Vescovi e sacerdoti della diocesi punto parteciperanno autorità portatori e i fedeli di San Matteo. Per quanto concerne il programma civile, nell’atrio della Cattedrale, alle ore 21, fino ad esaurmento posti, si susseguiranno una serie di iniziative a cui sarà possibile assistere fino ad esaurimenti posti: il 16 settembre è previsto l’omaggio a Caruso, mentre il 17 settembre si terrà Arcobaleno Salernitano, spettacolo rievocatico della città e il 18 alle ore 20 sarà presentato il restauro degli absidi e della statua di San Giuseppe. Ancora, il 19 settembre le canzoni napoletane di Don Michele Pecoraro, che proporrà lo spettacolo “Nunn è acqua” e il 20 settembre il Premio San Matteo, giunto alla sua sesta edizione, conferito a 4 personalità di Salerno, tra questi anche il dottor Giovanni D’Angelo, presidente dell’ordine dei Medici di Salerno e la dottoressa Nadia Farina, con intermezzi musicali della presigiosa coppia Daniele e Gerardina Gibboni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->