Incontro con ristoratori e albergatori per il nuovo calendario di conferimento

Scritto da , 29 Giugno 2022
image_pdfimage_print

di Erika Noschese e Monica De Santis

Dopo i controlli per alcune strade della città e le multe elevate dai vigili urbani a coloro che non hanno rispettato l’esatto conferimento della raccolta differenziata, il presidente di Salerno Pulita Vincenzo Bennet e l’assessore all’ambiente Massimiliano Natella, hanno incontrato una rappresentanza dei ristoratori e albergatori dell’Acs Salerno, con il presidente Generoso Russo. Un incontro informale, nel quale i ristoratori hanno illustrato a Natella e Bennet i loro dubbi e possibili modifiche sul nuovo calendario della raccolta differenziata che entrerà in vigore a partire dal prossimo 18 luglio. Un incontro durato circa un’ora, dove come prima problematica i ristoratori ed albergatori hanno posto la questione del conferimento dell’organico. Stando al nuovo calendario, infatti, questo verrà raccolto solo 4 volte a settimana. Un numero di giorni non sufficiente, dicono i ristoratori e gli albergatori, soprattutto per coloro che effettuano una cucina a base di pesce. Attualmente, anche se non in maniera regolare, per le attività di food, la raccolta dell’organico avviene tutti i giorni dalle 13 alle 15. Da qui l’intesa con Natella e Bennet di ripristinare anche con il nuovo calendario la raccolta, per le sole attività legate al food la raccolta giornaliera dell’organico, ma non in fascia pomeridiana, ma bensì, sempre come richiesto dall’Acs, in fascia oraria serale. Altro punto all’ordine del giorno il conferimento dell’indifferenziato. I ristoratori e gli albergatori hanno chiesto al presidente Bennet due giorni a settimana per il ritiro di quest’ultima. Ma Bennet ha spiegato che non solo non è possibile, ma che nessuna attività di ristorazione o legata al food, produce indifferenziato. Il presidente di Salerno Pulita ha, opuscolo alla mano, spiegato che nell’indifferenziato, di tutto quello che c’è all’interno delle attività di food deve essere conferito solo cicche di sigarette e ceramica rotta, tutto il resto è differenziabile, per tanto è inutile pensare a due giorni di raccolta se viene fatta bene la divisione dei rifiuti. Da verificare se fattibile la terza proposta fatta dai ristoratori. Ovvero prevedere per la sola zona della movida, un punto di raccolta, dove il giovedì sera, giorno in cui si conferirà l’indifferenziato, ognuno porterà le sue buste, ed un addetto di Salerno Pulita controllerà che tutto sia in regola, facendo riportare indietro le buste che contengono rifiuti che possono essere differenziati. Proposta interessante, ma, come hanno spiegato anche Bennet e Natella, di non facile esecuzione. Anche se il no definitivo non è stato dato.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->