In prima fila con… le Ginger Opera

Scritto da , 6 Maggio 2021
image_pdfimage_print

Aspettando di rientrare tutti in teatro, il contenitore virtuale di approfondimento musicale di Le Cronache ospita le cantanti Anna Maria Sarra, Giuseppina Bridelli, Anna Corvino e la regista Stefania Panighini, in una diretta tra musica e moda

Di Olga Chieffi

Eravamo personalmente rimaste al “Teatro alla moda” di Benedetto Marcello, che proprio lo scorso anno ha compiuto trecento anni, con i suoi ventinove piccoli paragrafi riguardanti i partecipanti attivi alla forma teatrale, la lirica o concertistica e da coloro che sono di contorno, come avvocati e “conduttori del botteghino”, ma stasera incontreremo due soprano, un mezzo-soprano e una regista che, oltre a far teatro lirico, hanno inteso divulgarlo, disegnando e mettendosi in gioco con delle T-Shirt, ispirato al mondo del melodramma. “In prima fila con…” il contenitore di approfondimento musicale di Le Cronache, presenterà, infatti, ai propri follower, alle ore 19, sui propri canali social, https://www.facebook.com/lecronachequotidiano e YouTube https://www.youtube.com/channel/UCJaOrPcGFKLxjQWMMDaiM4g, la splendida idea di due soprano, la nostra  , le quali hanno dato vita al brand Ginger O’, che vede protagoniste delle T-shirt, tutte ad edizione limitata, riservate agli appassionati della lirica e non solo. La collezione lancio di Ginger Opera, al momento, racchiude ben cinque magliette, al femminile, in cotone, ispirate a frasi rimaste celebri del melodramma da “Bocca baciata non perde ventura, anzi rinnova come fa la luna”, il canto di Fenton continuato da Nannetta nel Falstaff di Verdi o “Sempre libera!” la cabaletta di Violetta in Traviata, poi c’è Despina che intima a Fiordiligi e Dorabella di divertirsi con gli uomini di “Far all’amor come assassine” di Così fan tutte, il pallore, la poesia e l’amore di Mimì nell’icona rock David Bowie, ma proprio dai nostri canali lanceremo, Zuccher’O, la linea unisex del marchio Ginger O’. Dopo il lancio della linea rosa, che vanta quali testimonial nomi del calibro di Mariella Devia, Kristine Opolais, Eleonora Buratto, Rosa Feola, Francesca Dotto, Marina Monzò, Lisette Oropesa,  ai nastri di partenza una linea unisex ispirata alla coppia Mozart/Da Ponte, già disponibile nello store online. Una maglietta, questa che si prefigge lo scopo di divulgare un messaggio universale: portare avanti l’amore per la musica, la parità di genere, la speranza per una rapida ripresa del comparto dello spettacolo, ma che è soprattutto un inno all’amore, qualsiasi esso sia. Perché è proprio la dolcezza del non fermarsi il motto di Ginger O’, un brand culturale in crescita, nato quasi per caso in un momento di difficoltà di tutto il comparto dello spettacolo e dalla necessità di sentirsi addosso il proprio mondo di appartenenza, il motto della propria passione e il senso del proprio lavoro. “Mai come ora una t-shirt può diventare il simbolo di rinascita. E, infatti, molte sono state le testimonianze di donne e ragazze che in questi mesi hanno scelto Ginger O’ per riappropriarsi della propria identità, perduta nei meandri dei decreti, dei teatri chiusi e della cultura ferma. Ginger come lo zenzero, come quel gusto intenso e dolce ma al contempo anche piccante, proprio come l’opera lirica”, spiegano le ideatrici del brand. “Tu che il zucchero porti in mezzo al core!”, canta Don Giovanni, nei panni di Leporello, con il mandolino accompagnato dal “pizzicato” degli archi, la propria serenata alla cameriera di Donna Elvira. La serenata è un altro esempio delle arti di seduzione del tombeur de femmes, più famoso di tutti i tempi, che come sempre si dimostra capace di toccare la corda giusta per conquistare la preda di turno, che si tratti di una nobildonna, di una popolana o, come in questo caso, di una semplice servetta. Tanto zucchero, un po’ d’amore, una brezza leggera, in una notte profumata di primavera effigiata sull’ultima nata tra le T-Shirt, per continuare ad assaporare l’arte e l’inventiva delle nostre Gingerine.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->