In piazza i giornalisti de “La Città” posti in cassa integrazione

Scritto da , 4 Marzo 2019
image_pdfimage_print

di red.cro.

I giornalisti del quotidiano “La Città” di Salerno, posti in cassa integrazione (e non chiamati a far parte della nuova redazione che sta mandando in edicola il giornale) hanno tenuto un’iniziativa nel centro di Salerno, insieme agli attivisti di “Potere al Popolo”, per distribuire il foglio “A testa alta” in cui si spiega ai lettori cosa è accaduto nelle ultime settimane. Davide Trezza, coordinatore di “Potere al Popolo Salerno”, ha stigmatizzato, che il quotidiano “è recentemente tornato in edicola con una redazione totalmente rinnovata”. «Continueremo questa battaglia anche nelle prossime settimane e saremo ancora al loro fianco», ha aggiunto Trezza. All’iniziativa di oggi hanno preso parte, tra gli altri, il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli e il segretario regionale Sugc Claudio Silvestri. “L’esposto presentato all’Ordine da undici giornalisti in Cassa integrazione è stato trasmesso al Consiglio di disciplina che valuterà tutti gli aspetti di sua competenza”, ha sottolineato Lucarelli. “Combatteremo in tutte le sedi perchè i diritti dei lavoratori non possono essere calpestati in questo modo in uno stato di diritto», ha detto il segretario Silvestri. Nei prossimi giorni i giornalisti terranno altre iniziative pubbliche. «Abbiamo organizzato questa iniziativa – hanno spiegato i giornalisti – per dire che si è chiusa un’azienda, mettendo tutti i dipendenti in cassa integrazione. E c’è una nuova società che edita lo stesso giornale, ma con personale diverso. Noi abbiamo segnalato e segnaleremo questa vicenda in tutte le sedi”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->