Imprenditore tenta di corrompere tecnico comunale, arrestato

Scritto da , 14 Maggio 2019
image_pdfimage_print

 Istigazione alla corruzione: di questo sono accusati un imprenditore e tre funzionari pubblici raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Vallo della Lucania e notificata dai carabinieri di Vallo. L’indagine – condotta dai carabinieri di Pollica – e’ scattata grazie alla denuncia del responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Pollica  il quale ha dichiarato di essere stato contattato da un imprenditore locale che aveva chiesto, dietro compenso, l’aggiudicazione a suo favore della gara per il rifacimento della rete fognaria del comune di Pollica. Lo stesso indagato suggeriva, per facilitare l’aggiudicazione della gara, la scelta di compiacenti commissari di gara, dallo stesso successivamente indicati. I tre – funzionari pubblici negli uffici tecnici dei comuni di Cannalonga, Castellabate, Santa Marina e Torchiara – si sarebbero mostrati pienamente consapevoli della proposta di corruzione dell’imprenditore. Per la nomina dei commissari al responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Pollica era stato promesso un compenso di 10mila euro in contanti da corrispondere proprio al momento della nomina della commissione composta dai compiacenti funzionari a garanzia del buon esito della gara.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->