Immunità di gregge quasi raggiunta a Salerno e provincia

Scritto da , 4 Agosto 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Immunità di gregge. Era ed è questo l’obiettivo principale da raggiungere entro la fine dell’estate in Italia per cercare di arginare il diffondersi de Covid – 19. Ed è questo l’obiettivo che si sta raggiungendo a Salerno e provincia. Stando ai dati forniti dal dottor Saggese referente per le attività covid dell’Asl di Salerno e direttore del dipartimento di Igiene Pubblica. Inizialmente per raggiungere l’immunità di gregge, stando a quanto detto dalla comunità scientifica, bisognava vaccinare il 60% della popolazione, il quadro era però cambiato con l’arrivo della variante Alfa (ex inglese), che aveva fatto salire la percentuale al 65%. Ora con la variante Delta e le altre si richiede una percentuale di vaccinati anche superiore al 70% per l’immunità di gregge. Percentuale, questa che a Salerno e provincia si dovrebbe raggiungere per la fine del mese di agosto, anche se, va detto, il Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica al Politecnico di Milano ha affermato ultimamente che per parlare di immunità di gregge si dovrebbe aspettare di aver vaccinato almeno l’80% della popolazione. Il dottor Saggese conferma che l’attività delle ultime due settimane, presso i centri vaccinali dell’Asl, è stata essenzialmente rivolta ad assicurare le seconde dosi. Si è così arrivati ad aver vaccinato almeno con una sola dose 670 mila persone, di cui: 610 mila vaccinati con due dosi e 60mila persone che hanno ricevuto solo la prima dose. Da vaccinare quindi con la seconda dose resta un numero esiguo di persone; in tal modo saranno vaccinati nel giro di due settimane 670 mila cittadini con le due dosi, arrivando al 65% della popolazione. Andando di questo passo, si conta che per fine estate l’Asl Salerno conta di raggiungere il 75% della popolazione vaccinata con le due dosi: si tratterebbe di raggiungere il tetto delle 810 mila a fronte di 980 mila persone vaccinabili nella provincia di Salerno che conta 1.081 mila abitanti. Questi risultati si stanno raggiungendo anche grazie all’arrivo regolare, in questo periodo dei vaccini che consente di proseguire le attività secondo il regime ordinario previsto proprio dall’Asl di Salerno. Principalmente in questi giorni si sta procedendo ancora alla somministrazione delle seconde dosi. Resta però ancora bassa la percentuale di giovani e giovanissimi iscritti alla piattaforma e proprio per spingere i ragazzi a vaccinarsi sono previste una serie di iniziative estemporanee su tutto il territorio, come ad esempio quella in programma oggi e domani a Pagani, dove è possibile vaccinarsi anche senza aver effettuato nessun tipo di prenotazione. Ed ancora resta operativo il camper per i vaccini che sta girando per i centri di balneazione della nostra provincia sempre con lo scopo di riuscire a vaccinare i più giovani. E sempre per vaccinare i più giovani è prevista per i prossimi giorni l’apertura di questi camper, nelle località turistiche, dalle 18 alle 2 di notte. Sarà possibile in questa fascia d’orario somministrare la seconda dose a chi è in vacanza ma anche somministrare la prima dose a chi ne farà richiesta.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->