Il solito Maggio stende l’Acireale: il Santa Maria saluta i tifosi con un successo

Scritto da , 17 Giugno 2021
image_pdfimage_print

Santa Maria 1 Acireale 0 Polisportiva Santa Maria (3-4-3): Polverino, Coulibaly, Pastore (36′ st Chiariello), Romanelli; Bozzaotre (28′ st Lambiase), Simonetti, Maio, Konios; Citro (1′ Della Torre), Maggio, Romano G. (1′ st Capozzoli- 18′ Tompte). A disp: Grieco, Tandara, Lambiase, De Gregorio, Iodice. All: Esposito Acireale (3-4-3): Ruggiero, Buffa, Viscomi, Strumbo; Mauceri (36′ st Barbagallo), Ba (21′ st Russo) Celentano (36′ Ndiaye), Cozza; Savonarola, Pozzebon, De Felice. A disp: Mazzini, Iania, La Vardera, Indaco, Finocchiaro, Raia. All. De Sanzo. Arbitro: Raimondo Borriello di Padova (Abbinante – Giudice) Marcatori: 13′ st Maggio Note: giornata soleggiata Spettatori: 200 circa con limitazioni al pubblico del 25% Ammoniti: Coulibaly, Mauceri, Konios, Maggio, Lambiase. Espulsi: Recupero: 0′ p.t. 5′ s.t. Angoli: 2-3 Campo:sintetico. CASTELLABATE – La Polisportiva Santa Maria vince l’ultima gara stagionale dinanzi al pubblico amico del “Carrano”. Decisiva la rete di Domenico Maggio, il bomber della formazione giallorossa. Prima del match, la società cilentana ha presentato due iniziative importanti legate alla salvaguardia dell’ambiente, con la collaborazione del Comune di Castellabate, Legambiente e Sarim. Mini isole ecologiche presso lo stadio “Antonio Carrano” di Santa Maria di Castellabate per promuovere una corretta raccolta differenziata anche allo stadio tra tesserati e tifosi, e borracce in alluminio per sostituire quelle in plastica, tra prima squadra e settore giovanile, sono tra le nuove azioni che la società cilentana ha adottato. La cronaca del match. Sotto un caldo torrido l’Acireale sembra prendere il pallino del gioco, mentre la Polisportiva Santa Maria intorno al decimo ci prova con un cross insidioso che vede anticipato Maggio. Acireale pericoloso due volte nel giro di due minuti poco prima del quarto d’ora: prima su un piazzato dalla destra Ba non indirizza di testa da pochi passi la palla verso la porta di Polverino, mentre poco dopo Coulibaly salva sulla linea il tocco morbido di De Felice che aveva scavalcato l’estremo difensore cilentano. Il buon momento dei siciliani vede al 17′ Savonarola spedire sempre di testa, sugli sviluppi di un calcio di punizione, sul fondo. Al 21′ un cross di Maio non trova di poco Maggio ben appostato all’interno dell’area. Al 29′ ancora Maio dall’altezza dei 20 metri tira, ma la deviazione dei difensori isolani rende semplice l’intervento di Ruggiero. Dopo una bella azione corale al 33′ la palla dal settore sinistro del campo giunge a Bozzaotre che però spedisce alto sopra la traversa. Al 38′ schema su angolo per la Polisportiva la palla corta arriva a Simonetti che mette una palla troppo lunga che attraversa tutto l’area prima di uscire sul fondo. Ad inizio ripresa il colpo di testa di Savonarola al 6′ termina di mezzo metro sopra la traversa cilentana con Polverino vigile. I locali al 9’sono pericolosi con Maggio che controlla in area prima di sbucciare una conclusione in equilibrio precario. Dall’altra parte Pozzebon entra in area per sparare poi alto da ottima posizione. La gara si sblocca però al 13′ con Maggio che dopo un’azione manovrata gira in maniera decisiva all’altezza del rigore alle spalle di Ruggiero. Brutto infortunio al 17′ per Capozzoli costretto ad abbandonare il campo, accompagnato da compagni e avversari, tra gli applausi del “Carrano”. Al 20′ ancora Maggio pericoloso con una girata aerea sulla quale Ruggiero è strepitoso nella risposta in corner sull’ariete giallorosso. L’Acireale si rende pericoloso su un corner sul quale Polverino è bravo a smanacciare poi Tompte in contropiede calcia alla destra della porta isolana. Al 34′ Russo calcia verso la porta di Polverino che risponde alla grande e sulla respinta vede il tap-in di Russo terminare di mezzo metro sopra la trasversale. Gli isolani premono alla ricerca del pari e con Strumbo, su corner, di testa sono ancora pericolosi ma la palla termina sul fondo. L’Acireale colpisce l’esterno della rete al 43′ con Pozzebon che dopo essersi girato bene in area non è preciso nella sua battuta a rete. Nei cinque di recupero succede poco: la Polisportiva vince così per 1-0.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->