Il sindaco non autorizza i caldarrostai Domani nuovo incontro al Comune

Scritto da , 29 novembre 2017
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Si è concluso con un nulla di fatto – almeno per il momento – l’incontro tra il sindaco Enzo Napoli ed il consigliere Peppe Ventura che – insieme al fratello Mimmo si sta interessando alla questione fin dall’inizio – circa le autorizzazioni ai venditori di caldarroste che sabato sera hanno messo in atto una vera e propria protesta a piazza Portanova, dopo il sequestro avvenuto il giorno prima ai danni di uno dei venditori. In quell’occasione, infatti, la Polizia Municipale non solo ha sequestrato la merce ma ha tolto le castagne dalle mani degli acquirenti, letteralmente parlando. Il primo cittadino si è riservato di riflettere sulla questione prima di trovare soluzioni definitive in virtù del decreto Minniti sul fuoco libero. I consiglieri Mimmo e Peppe Ventura hanno poi incontrato i castagnari, presenti sotto al Comune per una seconda protesta messa in atto per ottenere le autorizzazioni e riferire loro l’esito dell’incontro. La risposta definitiva dovrebbe arrivare giovedì e, al momento, sembra reggere l’ipotesi delle autorizzazioni – almeno per quest’anno – per poi procedere, il prossimo anno, con un bando, come stabilito in commissione Annona. Intanto, va regolarizzata la posizione di alcuni venditori di caldarroste in quanto abusivi perchè senza la licenza per lavorare e, dunque, impossibilitati a svolgere la loro professione al di là dell’autorizzazione che potrebbe arrivare dall’amministrazione comunale, qualora il Prefetto lo consenta.Occorre ribadire, infatti, che ad esere contrario ai caldarrostari sembra essere proprio la Prefettura di Salerno, in virtù della circolare per la sicurezza emessa prima dell’inaugurazione di Luci d’Artista e già in vigore, fino al mese di gennaio 2018. La questione dei venditori di castagne sta suscitando non poche polemiche in città, con gli stessi cittadini che si dividono in favorevoli e contrari. C’è chi, infatti, ritiene che la circola debba essere rispettata da tutti e chi, invece, li ritiene ormai un simbolo della città, soprattutto nel periodo delle luminarie che attira a Salerno turisti provenienti da diverse città italiane e non solo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->