Il sindaco abbraccia Nicola e plaude alla tifoseria: “Coreografia hollywodiana”

Scritto da , 24 Maggio 2022
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Parla dello stadio Arechi e di un nuovo centro polivalente per lo sport il sindaco Vincenzo Napoli il giorno dopo la salvezza della squadra granata nel campionato di massima serie. “Siamo felici di questa permanenza in serie A. E’ stata una una battaglia condotta con grande animo e grande spirito dalla squadra con il supporto dei tifosi, che sono stati meravigliosi, ho visto domenica sera una coreografia hollywoodiana nello stadio, che ha dato un colpo d’occhio suggestivo ed emozionante. Siamo stati preoccupati nel corso della partita, ma poi il Venezia ci ha regalato un sognor, e per questo ringraziamo gli amici di Venezia e di Cagliari. Siamo rimasti in serie A e questa è la precondizione per ambiziosi traguardi futuri. Iervolino è una persona determinata, ricca di progetti e di idee che vorrà riversare nella nostra città, nella nostra squadra e nel nostro territorio. – spiega ancora Napoli – Credo che sia nelle corde di Iervolino farci anche una proposta per lo stadio Arechi, in vista del rinnovo della convenzione, nella quale stabiliremo modi e tempi per fare in modo che possa essere uno stado adeguato ai progetti della Salernitana”. Il primo cittadino racconta poi che al termine della gara, ha abbracciato Nicola, ha salutato il presidente, rinnovando l’impegno ad incontrarsi presto per mettere a punto una serie di iniziative di alto livello. Tra queste la possibilità di realizzazione un centro polivalente dello sport, una struttura privata ma d’interesse pubblico. “Ora godiamoci la vittoria e la permanenza in serie A” ha concluso Napoli.

“La Salernitana salva meritatamente”

Era allo stadio domenica sera il Prefetto di Salerno, per assistere all’ultima gara di campionato, quella nella quale si è decisa la permanenza della socità granata in massima serie… “E’ stato un fine settimana abbastanza faticoso impegnativo, noi abbiamo ragionato molto, per quanto riguarda la vicenda del maxi schermo, però alla fine bisogna sempre guardare all’aspetto della sicurezza, che è il bene primario. Anche domenica sera allo stadio, c’è stato qualche momento di tensione, però alla fine tutto si è dipanato bene. Certo la partita non è stata proprio brillantissima, però come dire il voto allo studente che si diploma, viene dato non solo sull’esame finale, ma sul curriculum, ed evidentemente la Salernitana, nell’ultimo periodo aveva, un ottimo curriculum, che le ha consentito di rimanere in serie A, dando gioia a tutti i salernitani, e a quelli come me che non sono di Salerno, ma amano questa città. L’augurio è di continuare su questa strada e di vedere sempre cose migliori. Bravi anche i tifosi che hanno festeggiato in maniera pacifica e gioiosa, come era giusto che fosse”.

Carfagna: “Tifo Salernitana da quando ero piccola”

“Un sogno che si avverA! La Salernitana entrA di diritto nella storia del calcio con un’impresa eroica, un vero e proprio miracolo sportivo! Una squadra fantastica, un Mister straordinario, una tifoseria da brividi, una società incredibile e un Presidente unico. Grazie ragazzi, ci avete fatto vivere un’emozione indimenticabile. La storia continua”. Piero De Luca, deputato del Pd, commenta così la salvezza della squadra allenata da Nicola. Una gioia immensa che ha voluto condividere con tutti i tifosi. E felice per la salvezza della Salernitana lo è stata anche il ministro Mara Carfagna.. “Sono felice che la Salernitana sia rimasta in serie A. Tifo Salernitana da quando sono bambina”. A dirlo, all’indomani della certezza della permanenza nella massima serie della squadra granata, come detto è stata il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, a margine del suo intervento per il pre-tavolo che avvierà l’iter del Contratto Istituzionale di Sviluppo della Grande Salerno, in corso nella sede della Provincia

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->