Il segretario Enzo Maraio apre ai 5 Stelle: «Alleanza con loro per le regionali? Mai dire mai»

Scritto da , 20 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

«Alleanza con i 5 Stelle per le regionali? Mai dire mai». Parla così il segretario nazionale del Psi nonché consigliere di maggioranza Enzo Maraio, intervenuto ieri all’hotel Terminus di Napoli per l’incontro “Psi, in Campania a testa alta” con il segretario regionale Michele Tarantino e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Per il segretario nazionale del partito, il centro sinistra può vincere le elezioni solo con De Luca candidato alla presidenza di Palazzo Santa Lucia: «Se togli De Luca la Campania è bella che persa», ha infatti dichiarato Maraio che rilancia la sua idea iniziale, ovvero l’alleanza con il Movimento 5 Stelle: «Se abbiamo fatto il governo nazionale mettendo insieme il diavolo e l’acqua santa, al partito democratico e al suo silenzio assordante provo a mettere una sveglia: perché in Regione Campania non si può prevedere un tavolo politico che, in maniera laica, metta insieme tutte le forze nazionali che hanno interesse a difendere il governo nazionale – dice infatti il consigliere regionale – Perché se perdiamo le Regioni cade il governo e Salvini ci asfalta comunque. Dunque, perché non chiamiamo alle proprie responsabilità anche i 5 Stelle? Non possono essere fidanzati con noi a Roma e poi fare le guerre personali, stupide e ignoranti» a livello locale o regionale. Questo, ha voluto sottolineare Maraio, non significa «mettere in discussione De Luca. Anzi, si parte da quello per costruire, sul tavolo, un programma e io dico mai dire mai. Io sono convinto che De Luca sia il candidato giusto per mettere insieme la coalizione migliore per dialogare con senso di responsabilità e non commettere l’errore di cedere alla deriva della destra che comunque è in buona salute sul piano nazionale e noi dobbiamo mettere in campo tutte le forze». Maraio non ha dubbi: il presidente De Luca e la sua giunta meritano una riconferma perchè, dice, «in Campania possiamo tirare le somme e parlare di 5 anni assolutamente positivi». E sul piano della sanità e la fuoriuscita dal commissariamento, il segretario nazionale dei socialisti, parla di «un miracolo che solo un’azione amministrativa forte e decisa poteva concretizzare». Per Maraio, infatti, uscire dal commissariamento significa fare la rivoluzione su un diritto sacrosanto, quello alla salute, «e sono convinto che De Luca dopo aver vinto la prima sfida, porterà la Campania in alto anche sul fronte della sanità». A margine dell’incontro del Psi a Napoli, De Luca ha commentato: «Con il Psi c’è un rapporto di solidarietà, di condivisione. Abbiamo in comune il ragionare a partire dai fatti concreti e dall’attività politica questa è la base di partenza. Poi lavoreremo insieme avendo deciso di fare insieme la battaglia per allargare la coalizione ma a partire da fatti e programmi. Lavoreremo insieme per allargare la coalizione ma partendo dai fatti, i discorsi astratti su alleanze e coalizioni lasciano il tempo che trovano e non scaldano il cuore ai cittadini».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->