Il ritratto di Marta e le altre al TreeB

Scritto da , 13 Ottobre 2020
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Una giornata davvero speciale quella che si è vissuta giovedì organizzata dalla talentuosa artista, scrittrice, poetessa e organizzatrice salernitana Anna De Rosa, la quale ha pressentato all’interno del TreeB Store, la sua nuova opera dedicata a Marta Naddei, la giovane giornalista del nostro quotidiano, morta in un incendente lo scorso mese di dicembre, strappata ai suoi affetti, alla sua famiglia e ai suoi amici troppo presto. Anna De Rosa ha presentato la sua personalissima idea di arte attraverso le sue meravigliose opere realizzate con l’utilizzo di cosmetici in disuso. Nel corso della serata la simpatica artista ha voluto anche raccontare come il tutto possa andare a braccetto con il riciclo suo stile di vita. “Abbiamo parlato delle donne e del benessere legato alla bellezza reale, perché l’uno senza l’altro non offrono risultati, mentre insieme illuminano le persone. – ha dichiarato nel corso della serata dedicata a Marta Naddei – Un argomento vasto, che ha come protagoniste assolute: l’arte, la cosmesi naturale, il riciclo e la natura”. L’evento è stato inaugurato da una diretta sui social per poi continuare all’interno del TreeB store nell’ assoluto rispetto delle regole anti Covid – 19 e seguendo le nuove direttive dettate dal governatore De Luca nella sua ultima ordinanza. La De Rosa ha poi proseguito “Nonostante questo brutto virus che circola nell’aria, l’arte e l’amicizia continuano a emozionare dando senso alla vita. Grazie alla bella accoglienza di Elisa Oricchio e di Antonio proprietari dell store Tree B, Prodotti di cosmesi naturale, la presentazione della mia mini personale con l’opera dedicata a Marta Naddei sempre realizzata con i cosmetici dismessi, – ha proseguito Anna De Rosa – è stata un susseguirsi, secondo regole covid, di persone che hanno partecipato con calore umano che è ciò che questo mostro vuole toglierci”. Le opere, dell’artista salernitana, resteranno esposte per una settimana, e ovviamente visibili per tutti coloro che vorranno vedere e imparare a scoprire che natura e benessere sono possibili e da tutelare. “Trovo bellissima, questa idea – ha detto ancora la De Rosa – di non relegare i luoghi solo al commerciale, ma aprirli alla cultura, all’arte, alla poesia… Devo dire il mio bravi ai titolari deò Tree B! Ci tenevo anche a dire un’altra cosa. Tempo fa mi era stato commissionato il ritratto di Marta Naddei, per un evento, che poi però è stato bloccato dal lockdown. Un ritratto che ho realizzato sempre con i cosmetici dismessi e quando Elisa Oricchio mi ha invitato a un pomeriggio presso il suo store di cosmesi naturale e di qualità, a presentare mie opere, e a parlare di riciclo e benessere e di Donne ho subito pensato di portare, oltre ad altre mie opere, proprio il mio omaggio a Marta, alla sua giovinezza, alla sua belelzza e al suo amore per vita. Marta morta così giovane, ragazza solare con la passione del giornalismo, della verità, apprezzata per il suo carattere e la sua professionalità, la famiglia ha deciso di donare le cornee e ciò mi ha agitata perchè io non vedo ho l’occhio destro cieco, ho terrore della cecità e dipingo a fatica e lo farò finchè potrò. Ecco perchè, di quest’opera più di tutte le altre mi riempi di orgoglio e mi ha dato anche un senso di speranza e di coraggio ad andare avanti e a proseguire nel mio lavoro”

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->