Il primo anno di vita di ESN Salerno

Scritto da , 11 Gennaio 2013
image_pdfimage_print

Si è svolto questo fine settimana davanti un nutrito gruppo di ragazzi, presso la sede dell’Arci in collaborazione con il Centro Informagiovani di Salerno nel cuore del centro storico, l’incontro illustrativo sull’attività di ESN in ambito nazionale e internazionale.  Attraverso le spiegazioni dei rappresentanti di ESN Italia e di ESN Salerno si è parlato di cosa fosse ESN, network europeo che nasce a Copenaghen nel 1990, presente in 35 Nazioni, nasce dall’esigenza di aiutare lo studente straniero da parte di ragazzi volontari, in modo da garantire agli Erasmus una permanenza migliore. ESN Italia è nata il 22 ottobre 1994 e da poco ha festeggiato la maggiore età, mentre la sezione di Salerno si appresta a compiere il suo primo anno di vita, avendo dovuto aspettare prima un periodo di prova di sei mesi per essere ufficialmente approvata, rendendosi artefice di numerosissime iniziative, in cui i propri associati hanno mostrato profondo impegno e molta devozione per i sempre più numerosi studenti Erasmus che si trovano nella nostra città, pur aspettando ancora una sede dove poter svolgere i propri compiti nel campus dell’Università di Salerno per stare ancora di più in stretto contatto con gli studenti stranieri, riuscendo comunque a sopperire a queste difficoltà, non facendo mai mancare il proprio sostegno a chi ne avesse bisogno.
Inoltre l’associazione ESN è un ente no profit dove il filo conduttore tra tutti gli associati è la comune volontà di organizzare attività per gli studenti erasmus e l’Italia vanta il numero maggiore di sezioni che sono ben 49.
Il convegno ha vissuto la sua parte più viva quando si è dibattuto tra i giovani presenti il motivo per cui ci si avvicinasse all’associazione, tra chi l’Erasmus già l’ha vissuto e chi invece no.  
Tra le varie motivazioni c’è la voglia di continuare o iniziare a relazionarsi con ragazzi stranieri, la curiosità di confrontarsi con nuove culture, la voglia di promuovere il proprio territorio, spinti dal desiderio di valorizzare la propria città, cercando anche di promozionare per gli Erasmus viaggi a prezzi accessibili che magari da soli non potrebbero effettuare, viaggi resi possibili anche dalla relazione e solidarietà tra le varie sezioni ESN del territorio italiano. ESN è anche social, e seguendo la linea con i numerosi progetti internazionali, anche a Salerno sono state dedicate delle giornate al volontariato e insieme agli Erasmus varie sono state le occasioni come quella di pulire una parte della città in collaborazione con Legambiente, o andare in una scuola per far conoscere la differenza tra le università italiane e quelle straniere, mentre ultima in tempo cronologico è stata la giornata dedicata all’informazione sulla prevenzione dell’AIDS, alla quale gli Erasmus salernitani anche in questa circostanza hanno partecipato con voglia ed entusiasmo. Altre lodevoli attività sono la promozione di attività eco-sostenibile attraverso accordi con la FIAT mediante la quale sono stati scelti alcuni atenei italiani che hanno potuto usufruire dell’utilizzo di alcune macchine per alcune ore oppure l’Exange ability, campagna di sensibilizzazione che permette l’integrazione degli Erasmus in condizioni di disabilità per far vivere al meglio anche a questi ragazzi questa fantastica esperienza. Si è parlato di questi e tanti altri progetti in una giornata ricca di piacevoli scoperte e dibattiti propositivi e sicuramente non mancheranno altri incontri invogliando tanti altri ragazzi che con tanta forza di volontà e motivazioni avranno voglia di aiutare degli studenti stranieri trascorrendo insieme a loro momenti costruttivi avendo come ricompensa ricordi indimenticabili e tanta riconoscenza.
Davide Naimoli

Davide Naimoli

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->