Il Premio artistico-letterario

Scritto da , 30 Marzo 2019
image_pdfimage_print

Un ospite d’eccezione oggi al Premio artistico-letterario “Città di Tramonti”. L’Aeronautica Militare ha celebrato i suoi 96 anni di vita, anni contraddistinti dalle imprese dei pionieri del volo, dai record raggiunti, dai sogni di uomini e piloti valorosi e dalle trasvolate portate a termine con grande impegno. Della Forza Armata ha fatto orgogliosamente parte Carlo Coronato, pilota militare napoletano che lunedì 1° aprile compirà 100 anni. Tra giugno e novembre del 1941 fu sergente maggiore nel Secondo conflitto mondiale a bordo del velivolo da ricognizione strategica, dando prova di perizia e coraggio e contribuendo al buon esito delle missioni. Nel 1944 sposò Elena Parlato e si trasferì a Tramonti, nel tranquillo borgo di Corsano, dove ritrovava la pace di cui non poteva godere nella caotica Napoli. Amante dei bambini, amava organizzare la Caccia al tesoro per allietare le estati tramontane. A Coronato, che nel 1953 riceveva la medaglia di bronzo al valor militare in quanto coraggioso pilota d’assalto in ricognizione offensiva, sarà consegnato un riconoscimento speciale da parte dell’Amministrazione comunale. Dalle 17 alle ore 20, presso l’Anfiteatro dell’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” di Tramonti, autorevoli esponenti della cultura contemporanea si confronteranno sul tema dell’edizione in corso, “L’emigrazione”. Alla presenza del Presidente della Provincia di Salerno Strianese, esponenti della cultura del calibro di Maurizio De Giovanni, Maria Concetta Mattei e Davide Ballardini intratterranno i presenti in un salotto letterario, inframmezzato dalle sottolineature musicali al sax del Maestro Roberto Ruocco, durante il quale saranno proiettati i cortometraggi vincitori del Coffi Festival, alla presenza del founder and art director Andrea Recussi, del regista Giuseppe Marco Albano e dell’attore Danilo Esposito, nelle maggiori categorie in concorso: Sguardi d’Autore (categoria professionisti), Nuovi Percorsi (categoria amatoriale), Documentari e Animazione. A moderare il salotto letterario sarà il giornalista Mario Amodio. La giornata si concluderà presso la Casa del Gusto, con uno spettacolo musicale in un’atmosfera leggera e rilassata, per consolidare i concetti espressi durante la manifestazione, e con il tour artistico-letterario tra le opere del premio, in esposizione nella sala mostre della Casa del Gusto. A fine serata La Divina a tavola in un momento conviviale che preparerà gli animi alla cerimonia conclusiva, quando saranno premiati i vincitori. Domani, a partire dalle 16, dopo un’introduzione istituzionale con i saluti del Sindaco e degli assessori Vincenzo Savino e Assunta Siani, la visione di un video commemorativo dedicato a Pietro Tagliafierro e gli interventi degli ospiti (Vladimir Luxuria, Luca Abete, Adriana Pannitteri, Andrea Mazzantini, Maurizio Casagrande, Adriano Pantaleo) sul tema dell’edizione 2019. Quindi la lettura delle opere e la premiazione dei vincitori di tutte le sezioni delle due categorie in gara. A moderare la cerimonia di premiazione sarà il giornalista Alfonso Bottone. Traduzione in Lingua dei Segni Italiana a cura di Carmela Imperato. Dalle 20, poi, la mostra espositiva delle opere di Pietro Tagliafierro, dei partecipanti e della raccolta editoriale e giornalistica di Aurelio Giordano sulla storia dell’emigrazione a Tramonti a cura dell’Associazione “Ethnic relation”. Poiuna degustazione di prodotti tipici a cura delle aziende del territorio.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->