Il pianoforte di Chihiro Yamanaka

Scritto da , 26 aprile 2018
image_pdfimage_print

Questa sera, alle ore 21, la pianista sarà ospite col suo Female Trio della Sala Pasolini di Salerno

La stella del pianoforte jazz Chihiro Yamanaka arriva in città, all’International Jazz Salerno, questa sera giovedì alle 21 presso la sala Pier Paolo Pasolini, per l’anteprima europea del tour 2018 durante il quale verrà presentato il nuovo disco “Monk Studies”, con cui prosegue il suo progetto live The Spheres. Un album tributo al genio del jazz Thelonious Monk, che unisce al suo interno brani dello sterminato repertorio del compositore e musicista americano ad altri composti dalla pianista stessa. Pianista straordinaria dal profondo senso della melodia e dalla tecnica impeccabile, capace di essere sorprendentemente delicata e incredibilmente vigorosa, Yamanaka si esibirà col suo Electric Female Trio. Le mani della Yamanaka si muovono veloci sulla tastiera, ora leggere come libellule che svolazzano su tutte le ottave della tastiera, ora forti e percussive, ora impegnate in complessi fraseggi modali, ora assorte nel trarre dallo strumento suoni di lievissima entità, ora intente ad eseguire armonie complesse visitando e “rovesciando” ogni tipo di accordo, ora capaci di scaricare sull’ascoltatore una cortina di note. Eppure, ascoltandola con attenzione, non si ha l’impressione che quelle note siano troppe, anzi sembra che ognuna di esse abbia una sua ben precisa ragion d’essere, una sua precisa collocazione nel discorso dell’artista che oltre a stupire emoziona per l’intensità del suo essere tutt’uno con lo strumento che esprime le sue idee. Così è un piacere non solo sentirla ma anche vederla: non ha proprio la postura della pianista classica, si muove continuamente, si alza, ondeggia sul pianoforte, si piega ora a destra ora a sinistra, incrocia le gambe, tira indietro la testa, guida con pochi ma sicuri cenni i compagni d’avventura, il tutto senza perdere il senso del discorso tanto da ricadere in modo strabiliante sul tema strappando meritati applausi. E questo tipo di procedimento si ripete ogni volta, ogni brano. Il pianoforte sarà dunque affiancato da una potente sezione ritmica tutta al femminile e dall’anima internazionale: l’italiana Ilaria Capalbo al basso elettrico e contrabbasso e l’israeliana Karen Teperberg alla batteria. Un trio pronto a sorprendere il pubblico con un concerto dinamico e intenso al tempo stesso, che disegna un percorso musicale originale e coinvolgente. Piacevolissima sorpresa della serata, ospite d’eccezione del Trio, la giovane contrabbassista Ilaria Capalbo con la quale il duo Chihiro Yamanaka e  Karen Teperberg daranno vita ad una dolcissima interpretazione di “Living Time” , di “Featuring” dell’amatissimo Maestro Michael Petrucciani e di “Body and Soul”. L’Electric Female Trio si ritroverà, quindi, su pagine celebri di Scott Joplin e Count Basie. (o.c.)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->