Il Napoli sfiora l’impresa, beffato al 92°

Scritto da , 25 ottobre 2018
image_pdfimage_print

PSG-NAPOLI 2-2 PSG (4-2-3-1): Areola 6; Meunier 6, Marquinhos 5, Kimpembe 5, Bernat 5.5 (1′ st Kehrer 6.5); Verratti 5 (38′ st Diaby sv), Rabiot 6.5; Mbappe’ 6.5, Neymar 6.5, Di Maria 6.5; Cavani 5.5 (31′ st Draxler sv). In panchina: Cibois, Nsoki, Nkunku, Choupo-Moting. Allenatore: Tuchel 6. NAPOLI (4-4-2): Ospina 6.5; Maksimovic 6.5, Albiol 6, Koulibaly 7, Mario Rui 5; Callejon 6.5 (42′ st Rog sv), Allan 7, Hamsik 5, Fabian Ruiz 7; Insigne 7 (8′ st Zielinski 6), Mertens 7 (39′ st Milik sv). In panchina: Karnezis, Hysaj, Malcuit, Diawara. Allenatore: Ancelotti 7. ARBITRO: Zwayer (Germania) 6.5. RETI: 29′ pt Insigne; 16′ st autogol Mario Rui, 32′ st Mertens, 47′ st Di Maria. NOTE: Ammoniti: Marquinhos, Mertens, Mario Rui, Callejon, Maksimovic, Ospina, Draxler. Angoli: 6-2 per il Psg. L’impresa del Napoli svanisce all’ultimo minuto grazie ad una perla di Di Maria che evita ai francesi la sconfitta. Masticano amato i partenopei che pensavano di aver portato a casa i tre punti dopo il nuovo vantaggio firmato da Martens. Dopo questa partita il club partenopeo e’ scivolato al secondo posto del raggruppamento, a quota 5, dietro al Liverpool (a 6) e davanti ai parigini (a 4). Un vero peccato analizzati anche i novanta minuti dove gli uomini di Ancelotti si sono trovati per due volte in vantaggio. Il tecnico si schiera con un 4.4.2. Maksimovic terzino destro , al fianco di Albiol, Koulibaly e Mario Rui, a protezione di Ospina. In mediana spazio a Callejon, Allan, Hamsik e Fabian Ruiz. In avanti il tandem composto da Mertens e Insigne, costretto pero’ a lasciare il campo dopo pochi minuti della ripresa sostituito da Zielinski. Dopo un avvio a spron battuto dei francesi con una incomprensione in buona posizione fra Neymar e Cavani e un tiro sbilenco al volo dello stesso attaccante ex Napoli, gli azzurri hanno preso il comando del gioco. Al 24′ Mertens ha colpito la traversa con un destro al volo su cross di Mario Rui. Poi il colpo dello 0-1: imbeccata di Callejon perfetta con Insigne bravissimo a eludere la difesa francese e a battere Areola. Lo stesso Insigne ha messo i brividi ai parigini al 36′ prima e al 45′ dopo. Il primo tempo si chiude
con il Napoli meritatamente in vantaggio. Decisamente piu’ equilibrata la ripresa, aperta da due belle parate del portiere del Napoli, su Neymar (al 5′) e (al 7′) su Meunier. Proprio su un cross da destra di quest’ultimo Mario Rui ha “beffato” involontariamente Ospina, al 16′, con una deviazione quanto mai sfortunata. Qui sembrava che il Psg potesse prendere il sopravvento e invece il Napoli ha saputo reagire, tornando in vantaggio grazie a Mertens, bravo a sfruttare una “carambola” con Marquinhos, dopo un tiro dal limite di Fabian Ruiz. Il Napoli ancora avanti e sembrava di avere in pugno la partita. I francesi si sono buttati in avanti ma il Napoli ha tenuto bene, fino al 2′ di recupero: a quel punto Di Maria, fino ad allora impalpabile, ha con mancino a girare bellissimo dal limite dell’area. E salva la partita con il Napoli che porta a casa un punto ma anche tante recriminazioni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->