Il mistero del neo collaboratore e della ricerca del cadavere

Scritto da , 30 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

C’è un nuovo collaboratore di giustizia che sta svelando ai magistrati della direzione distrettuale antimafia di Salerno, scenari di un tempo che fu. E proprio le dichiarazioni del neo pentito hanno portato i sostituti procuratore Elena Guarino e Giancarlo Russo ad Albanella, in località Bosco di Camerine ad Albanella in cerca di quel che resta di qualche “traditore” seppellito dopo essere stato trucidato dalla malavita. Anche ieri mattina, vigili del fuoco, carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale e della compagnia di Agropoli sono stati presso il bosco a continuare gli scavi cominciati nel tardo pomeriggio di sabato.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->