Il gruppo “Moderati per Salerno” chiede le dimissioni di Luca Sorrentino

Scritto da , 16 giugno 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Il gruppo consiliare Moderati per Salerno chiede le dimissioni del presidente della quinta commissione Urbanistica, Luca Sorrentino.”Pomo della discordia” infatti l’approvazione del punto all’ordine del giorno durante l’assise comunale che riguardava proprio la delibera del progetto per la costruzione del complesso parrocchiale all’interno del parco del Galiziano, a Torrione Alto. Con una lettera protocollata e firmata dal capogruppo Pietro Stasi e l’avvocato Leonardo Gallo, Sorrentino è “invitato” a dimettersi dopo quanto accaduto lo scorso 13 giugno in consiglio comunale. Tra i punti all’ordine del giorno, la realizzazione del nuovo complesso parrocchiale di San Felice in Felline, il Galiziano. Al momento della votazione, infatti, il capogruppo della V commissione si è allontanato dall’aula senza partecipare al dibattito offrendo, nel suo ruolo, quanto discusso sul tema durante i lavori della commissione né prendendo parte alla votazione. Condotta, quella di Sorrentino, del tutto in contrasto con la qualità del presidente della commissione “nonché per certi versi imbarazzante per l’Istituzione e persino per la maggioranza di governo”, come si evince dalla richiesta di dimissioni, a firma di Stasi e Gallo che, peraltro, hanno fatto rilevare la biasimevole condotta che ha, di conseguenza, minato il rapporto fiduciario col presidente. Nel corso del dibattito sul Galiziano, infatti, a prendere la parola l’avvocato Gallo che, parlando anche a nome di Pietro Stasi, aveva chiesto una convenzione ad uso sociale degli spazi del complesso e l’effettivo utilizzo del parco del Galiziano, per una civile convivenza, accolti anche dall’assessore all’Urbanistica Mimmo De Maio.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->