“Il Covid-19 spaventa tutti, si è riscoperto il valore di agire come una comunità”

Scritto da , 9 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

di Andrea Orza

Facendo un salto nel passato o semplicemente prestando ascolto ai racconti tramandati di generazione in generazione, senza difficoltà ci renderemo conto che i rapporti tra membri della famiglia venivano vissuti in modo insolito, spesso anche crudele. Un’attenzione particolare si presta agli scambi genitore/figlio, ridotti ad una fredda convivenza, dinamica impensabile ai giorni nostri dove in libreria vi sono scaffali ricolmi di guide premaman per genitori premurosi. Nei secoli passati, prima del progresso nel campo della medicina, la mortalità infantile era molto alta per cui era difficile che un genitore si affezionasse sin da subito alla prole. Malnutrizione e malattia mettevano a rischio la salute cagionevole dei più piccoli.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->