Il conservatorio Martucci a Uno Mattina

Sono rimasti solo quattro Conservatori a contendersi la palma del vincitore nel torneo Conservatori a Confronto organizzato da Rai Unomattina: il Ghedini di Cuneo e altri tre Istituti musicali, tutti del Sud Italia (Salerno, Avellino e Ribera). La sfida è ormai da brivido: oggi, alle ore 9:00, andrà in onda la semifinale di “Conservatori a Confronto”, una rubrica di musica colta del programma televisivo “Uno Mattina – in Famiglia”, che vedrà ospiti il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno ed il Conservatorio di Cuneo.  I giovani musicisti salernitani, che prenderanno parte alla competizione in formazione di quartetto, si esibiranno in un’originale trascrizione di carattere Blues di “Un Americano a Parigi” di George Gershwin, melodia ben nota al grande pubblico grazie all’omonimo film – musical, vincitore di numerosi premi Oscar, rivisitata ed adattata per clarinetto, fagotto, tromba e pianoforte da uno dei componenti del gruppo, il clarinettista Giovanni Liguori, brillante elemento del Conservatorio Martucci, diplomato col massimo dei voti sotto la guida del M° Raffaele Pastore e specializzando in Strumentazione per Banda. I ragazzi piemontesi si presenteranno in trio: “Cuneesi al samba”, con Federico Macagno al clarinetto, Milena Punzi al violoncello e Davide Bertorello al pianoforte. Allievi rispettivamente dei maestri Mazzone, Scacchi e Vivarelli, i tre sono stati preparati dalla prof.ssa Monica Cattarossi, docente di Musica da camera e dal loro nome immaginiamo una performance latin. Al fianco di Liguori troveremo Fabio Marone e il suo fagotto, talentuoso allievo del M° Domenico Procida, nonché Presidente della Consulta degli Studenti del Martucci dall’anno accademico 2010/2011.  Alla tromba invece il frizzante Stefano Rinaldi, giovane allievo del M° Francesco Cardaropoli, a lui toccherà esporre l’ invidiatissimo tema blues, di An American in Paris affidato nella partitura originale dalla tromba solista, un momento magico per liricità espressa e per l’enorme potere evocativo, sprigionato da questa sorta di incantato e sognante notturno orchestrale, ed infine cornice di un coloratissimo dipinto, il pianoforte di Raffaele Ranieri, e il suo tocco blues. Per sostenere il quartetto è possibile votare chiamando da telefono fisso l’89 44 33 e/o da cellulare al 4784784 digitando il codice assegnato al gruppo salernitano. Non resta che inviare un grosso in bocca al lupo ai ragazzi, ed incrociare le dita!

Marina Pellegrino