Il centrodestra in alto mare, Tajani annuncia: “tagli sui nomi per noi”

Scritto da , 18 Agosto 2022
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Il centrodestra alle prese con il Risiko delle candidature e nonostante gli annunci e proclami vari oggi i partiti della coalizione sono ancora in alto mare mentre si rincorrono candidati e si susseguono ipotesi poi smentite dai diretti interessati, come nel caso del presidente della Us Salernitana 1919, Danilo Iervolino. A meno di una settimana dal 22 agosto, data entro la quale le liste dei partiti dovranno essere formalmente presentate, i partiti della coalizione sono al lavoro per la stesura dei nomi che correranno per le elezioni politiche del 25 settembre. Le principali forze dell’alleanza hanno raggiunto a fine luglio un accordo sulla distribuzione dei collegi (98 a Fratelli d’Italia, 70 alla Lega, 42 a FI e 11 a Noi Moderati) ma nella messa a punto delle candidature si trovano di fronte problemi diversi. I forzisti, che i sondaggi indicano come il partito del centrodestra meno consistente in termini numerici, saranno costretti a limare il numero dei candidati e lo stesso Antonio Tajani, coordinatore del partito, in una intervista al Corriere della Sera, ammette che in Forza Italia “andranno fatti dei sacrifici”. L’obiettivo è ricandidare gli uscenti, ma la riduzione del numero dei parlamentari e il complesso meccanismo della legge elettorale costringe ad una stretta. Silvio Berlusconi dovrebbe essere capolista al Senato nel proporzionale in cinque circoscrizioni e dovrebbe essere candidato nell’uninominale a Monza. Lo stesso Tajani sarà pluricandidato in diversi collegi (tra cui Lazio e Campania). Sul resto dei nomi (Adriano Galliani ha già escluso una sua candidatura), i lavori sono in corso.
I partiti della coalizione avrebbero dovuto sciogliere le riserve già nella giornata di ieri ma tutto è stato rinviato e solo nei prossimi giorni, si spera, si potranno avere le prime certezze sui candidati e sulla divisione dei collegi. Intanto, nei giorni scorsi il vicepresidente e coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani ha annunciato la necessità di “fare tagli” sui nomi dei candidati azzurri: “Sono tutti meritevoli i nostri uscenti, e siamo certi di poter offrire agli elettori liste molto competitive. Certo i numeri sono ridotti rispetto al passato, il taglio dei parlamentari pesa per tutti. Ma troveremo il modo di far sentire ognuno parte della squadra.
Chi ci metterà la faccia anche nelle sfide difficili, sarà sostenuto, valorizzato, sia nella vita del partito che alle amministrative, alle Regionali e alle Europee”, ha dichiarato. Al momento, tutto tace anche dalla Lega: la candidatura dell’ex rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti sembra confermata ma si attende, anche in questo caso, l’ufficialità.

Fi: aderisce Calabrese, consigliere comunale ad Angri
Il consigliere comunale di Angri, Ciro Calabrese ha aderito a Forza Italia. “Sono orgoglioso di entrare in un partito che si richiama alle tradizioni popolari” – dichiara Calabrese. “Costruiremo un grande partito anche in provincia di Salerno, queste sono le prime adesioni, ne seguiranno tante altre”, ha dichiarato il commissario regionale Fulvio Martusciello.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->