Il centro destra si spacca ancora

Scritto da , 7 aprile 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Tutto ancora in bilico. L’unica cosa certa è il dietro front di Eva Longo che ha deciso di rinunciare alla candidatura a sindaco di Pellezzano, annunciata e fortemente voluta all’indomani della decisione di non candidare la Longo alle Politiche dello scorso 4 marzo. Nella serata di ieri, il centro destra si è riunito per l’ennesimo tavolo tecnico finalizzato alla scelta del candidato sindaco che Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia. Il tutto. dopo ore di chiacchiere, proposte e scelte cadute nel vuoto, si è nuovamente concluso con un nulla di fatto. Giovanni d’Agostino ha riproposto la sua candidatura alla carica più alta in Comune mentre Alfonso Farina, in rappresentanza di Noi con l’Italia ha annunciato l’intenzione di sostenere la candidatura a sindaco di un nome condiviso dal centro destra. Forza Italia, ancora una volta, sceglie di rompere gli equilibri. Così, ecco fuori il nome di Alfonso Berritto. Sempre più incerta la candidatura di Morra, tesserato con il partito democratico nonostante la scelta di aderire al centro destra. Quest’ultimo nome, infatti, non è condiviso non solo dalla Lega ma anche da Fratelli d’Italia. Tra i presenti Cristian Santoro, coordinatore cittadino della Lega di Salerno; Alfonso Farina, consigliere comunale di Baronissi; Giovanni D’Agostino e l’ex primario Babbino. La decisione è nuovamente rinviata alla settimana prossima quando si terrà il tavolo provinciale per fare il punto della situazione in vista delle elezioni amministrative. Una situazione incerta che, allo stato attuale, riguarda un po’ tutti i comuni chiamati al voto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->