Il centro destra cerca l’unità per il post Canfora Tra i papabili Costabile Spinelli e Roberto Monaco

Scritto da , 5 settembre 2018
image_pdfimage_print

Il centrodestra cerca l’unità in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Questo pomeriggio la sede di Fratelli d’Italia accoglierà i partiti del centrodestra per un incontro per definire il prossimo candidato alla presidenza della Provincia di Salerno e sancire un nuovo percorso comune in vista del corposo turno amministrativo del 2019. Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia valuteranno la prima rosa dei nomi per Palazzo Sant’Agostino. A quanto pare sul tavolo ci sono i nomi di Costabile Spinelli (sindaco di Castellabate) e Roberto Monaco, primo cittadino di Campagna. Ma non si escludono ulteriori aspiranti candidati alla carica di presidente. Alle 18,30 poi si riunirà Forza Italia per un punto della situazione sempre in vista delle elezioni provinciali e per organizzare la manifestazione di Paestum. Da Palazzo Sant’Agostino è già partito il toto nome per il post Canfora ma al momento nessun nome sembra essere stato confermato. Tanto il centro destra quanto il centro sinistra hanno già messo sul tavolo nomi validi che potrebbero aspirare allo scranno più alto in Provincia ma la strada è ancora lunga e tutto potrebbe cambiare. E se il centro sinistra punta al’unione in vista delle amministrative 2019, lo stesso non si può dire del centro destra dove, nell’agro nocerino sarnese, sembra puntare sulla coalizione Fratelli d’Italia- Lega mentre Forza Italia dovrebbe viaggiare da sola. Al momento, tante ipotesi ma nulla di concreto, le trattative sono ancora sul tavolo. Intanto, il Pd cerca il suo riscatto dopo il deludente risultato ottenuto alle scorse elezioni amministrative e politiche tanto da richiedere l’intervento del parlamentare Piero De Luca che, nei giorni scorsi, con il segretario dem Enzo Luciano, ha richiamato all’ordine tutti i sindaci della provincia di Salerno per fare il punto della situazione proprio in vista di un importante appuntamento con gli elettori, con le amministrative, essendo quello del 2019 il turni più grande.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->