Iannuzzi e De Luca, in direzione Pd la partita salernitana finisce 1 a 1

Scritto da , 18 Marzo 2019
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Un membro per l’area Zingaretti, l’altro per Martina. Finisce uno a uno la partita salernitana per la direzione nazionale del Partito democratico, dopo l’elezione di ieri del nuovo segretario nazionale del Partito democratico. L’area Zingaretti sarà rappresentata dall’ex deputato Tino Iannuzzi, mentre l’area Martina (uscita sconfitta dalla primarie) da Piero De Luca, che nel caso specifico rappresenta la corrente renziana di Luca Lotti. Membro di diritto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Un caso inedito per Salerno e che disegna la nuova geografia politica territoriale del Partito democratico, negli ultimi tempi gestito quasi esclusivamente da De Luca. D’altronde i risultati delle primarie del Partito democratico avevano già segnato un cambio di rotta a Salerno ed in provincia. Numeri non più bulgari nelle mani del governatore che ha sostenuto (seppur disertando poi le urne) in questa battaglia congressuale l’uscente Maurizio Martina. «La nuova stagione del Partito democratico spiega Tino Iannuzzi – è iniziata oggi nel migliore dei modi con la bellissima ed appassionata relazione di Nicola Zingaretti, che ha con efficacia tratteggiato la sua idea di Partito aperto e collegiale, fondato non più sull’Io ma sul Noi e capace di essere il fulcro di un ampio schieramento, che possa includere forze, sensibilità diverse, associazioni e movimenti per costruire un credibile progetto alternativo di Governo. Molto importante la elezione a Presidente di una Personalità di tanto prestigio e autorevolezza, come Paolo Gentiloni. È per me una grande soddisfazione essere stato eletto in Direzione Nazionale per l’area Zingaretti come espressione dell’area Dem guidata da Dario Franceschini. Un riconoscimento al lavoro importante e con un risultato così positivo, nei circoli prima e poi nelle primarie nella nostra provincia di Salerno, svolto da tantissime persone, dai nostri 7 eletti in Assemblea Nazionale, da tutte le candidate ed i candidati nelle nostre Liste. Ora tutti insieme al lavoro, nel segno dell’unità, con umiltà e fiducia per ridare speranza all’Italia con un credibile e seria proposta di Governo per il rilancio del Paese». Inizia un nuovo percorso, anche per Piero De Luca: «Un nuovo percorso – dice il deputato – che ha bisogno dell’impegno di tutti noi per aiutare e sostenere le famiglie, i giovani, i lavoratori e le aziende del Paese. Andiamo avanti a testa alta, per contrastare il Governo dell’incapacità, dell’arroganza, dell’ipocrisia, dell’immobilismo e del fallimento».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->